Ultim'ora

BAIA E LATINA – Roghi tossici, si spostano nell’Alto casertano

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

BAIA E LATINA. Tutela della collettivita’ da roghi tossici. Il sindaco di Baia e Latina, Michele Santoro, scrive ai sindaci dell’Alt Casertano una proposta collaborativa. “Negli ultimi giorni, come da prassi purtroppo consolidata, si vanno diffondendo sul territorio episodi di roghi generati da ignoti che bruciano ogni genere di rifiuto.
Le segnalazioni dei cittadini, che documentano gli eventi con dossier fotografici e video sono copiose e testimoniano il legittimo allarme sociale generato dalla situazione contingente.
Attraverso questo increscioso meccanismo, in violazione delle norme di legge e delle regole del vivere civile, vengono smaltiti rifiuti speciali e pericolosi compromettendo irrimediabilmente tutte le matrici ambientali (aria, suolo, sottosuolo e falda acquifera).
E’ compito precipuo di ogni Amministrazione quello di salvaguardare la comunità amministrata e garantirne il diritto alla salute, intervenendo con ogni mezzo e/o strumento a tutela di tale fondamentale diritto.
E’, purtroppo,  fin troppo noto che gli incendi costituiscono un fonte incontrollata di inquinamento da diossina che si insinua nella catena alimentare e che è responsabile, così come scientificamente accertato, di gravi patologie comprese quelle degenerative, mal formative e neoplastiche.
Con Deliberazione della Giunta Comunale, questo Comune ha manifestato alle Competenti Autorità la necessità di addivenire ad una più attenta opera di tutela  dall’inquinamento da roghi tossici il territorio della Media Valle del Volturno, in particolare intensificando l’opera di controllo del territorio da sversamenti inquinanti al fine di evitare l’ulteriore proliferare di roghi che possano causare gravi danni alla salute della collettività e che possa garantire l’applicazione quantomeno delle pene già previste dal D.Lgs. 152/2006, attraverso l’individuazione degli autori dei reati ambientali.
L’efficacia di tale opera, tuttavia, è evidentemente subordinata al fatto che essa sia caparbiamente portata avanti insieme da parte delle numerose Amministrazioni Comunali interessate. Premesso quanto sopra, in allegato alla presente, mi pregio trasmetterti copia della deliberazione, adottata dalla Giunta Municipale che, se condivisa, nel caso che condividi l’iniziativa puoi adottarla e trasmettermela in copia per i successivi adempimenti.  In attesa di poter condividere comuni azioni e percorsi di risanamento ambientale, porgo distinti saluti”.
L’allarme lanciato da Santoro intende alzare il livello di attenzione su un fenomeno che ora sta diventando preoccupante e che potrebbe indicare lo spostamento della “pratica” dei rifiuti tossici dall’agro aversano nell’area dell’Alto Casertano.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Sparanise – Muore dopo aver assunto contraccettivo, la Procura ordina: riesumate il cadavere di Rossella

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Sparanise (di Cristiano Mattei) – Riaperto il caso della morte della giovane Rossella Fiato, deceduta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.