Ultim'ora
foto di repertorio

San Potito Sannitico / Piedimonte Matese / Gioia Sannitica – Morte tua, vita mia: non si trova il Cd con le intercettazioni

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

San Potito Sannitico / Piedimonte Matese / Gioia Sannitica – Un disguido ha impedito lo svolgimento del processo a carico di diversi indagati, accusati di vendere informazioni alle aziende di pompe funebri. In aula, infatti, non si è riusciti a trovare, agli atti, il supporto magnetico con le registrazioni delle intercettazioni telefoniche. Così il giudice ha spostato il processo  di qualche settimana. Secondo l’accusa, due dipendenti della struttura sanitaria del capoluogo matesino vendevano notizie sulle condizioni di pazienti particolarmente gravi. Informavano  alcune imprese funebri sull’imminente morte di alcuni malati. In tal modo le imprese funebri beneficiarie dell’informazione arrivavano tempestivamente riuscendo ad accaparrarsi il funerale. Per questi fatti, accaduti nel 2011, sono sotto processo, ora, cinque persone. Angelo Miselli, di Piedimonte Matese; Luigi Sgueglia, di San Potito Sannitico; Giuseppe Di Nardo, di Gioia Sannitica; Marcellino Riselli, di Piedimonte Matese; Riselli Marcellino junior, di Piedimonte Matese sono davanti ai giudici del tribunale di Santa Maria Capua Vetere per i fatti contestati e portati alla luce da una precisa indagine dei carabinieri della compagnia del Matese. Secondo l’accusa Angelo Miselli, in qualità di assistente ospedaliero, e Luigi Sgueglia, in qualità di addetto alla sala mortuaria dell’ospedale di Piedimonte Matese, cedevano – più volte, in modo costante – informazioni riservate a due ditte di onoranze funebri. Beneficiavano delle informazioni riservate le imprese La Sannitica e Riselli & C. Servizi Funebri. Secondo l’accusa le informazioni riservate venivano pagate con somme da 25 a 100 euro. Nel collegio difensivo figurano, fra gli altri, gli avvocati Raffaella Mancini e Antonio Landino.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Capua / Vairano Patenora / Pietravairano – Investe e uccide giovane carabiniere, arrestato 21enne: guidava sotto effetto di droga  

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Capua / Vairano Patenora / Pietravairano – E’ stato tratto in arresto, durante la notte, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.