Ultim'ora

Cellole – Big Brother ambiente continua a denunciare le problematiche ambientali, silenzio da parte delle istituzioni

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Cellole (di Maria Palma Ceraldi) – instancabile e tenace l’impegno dell’associazione Big Brother, per la salvaguardia e tutela del territorio, unica voce ancora esistente sulle problematiche di inquinamento ambientale ad oggi non ancora risolte. Basta dare uno sguardo alla loro pagina Facebook per rendersi conto, quanto ancora c’è da fare per arrivare ad una risoluzione, di situazioni davvero gravi e preoccupanti, situazioni che anche le istituzioni locali , provinciali e regionali ben conoscono, tanto da organizzare periodicamente convegni di sensibilizzazione delle coscienze, per ridurre da parte del cittadino quelle azioni che contribuiscono ad aumentarne le criticità. Eppure, solo questo non basta, diffondere la notizia, promuovere una cultura ambientalista e di rispetto del nostro ecosistema diventa vano, se nel momento in cui , davanti agli atti di menefreghismo totale di altri, le istituzioni rimangono inerme. E’ giusto promuovere la differenziata, ma promuoverla equivale a dare al cittadino tutti gli strumenti per metterla in atto. E’ giusto organizzare giornate a tema che diffondano i corretti atteggiamenti. Ma sarebbe ancor più giusto , lì dove emergono , palesi atti di sversamento di rifiuti inquinanti e tossici, lo stato dia un segno forte mettendo in opera , sanzioni e azioni di contrasto che permettano ai nostri fiumi , e al nostro mare di non riempirsi più dei cadaveri della fauna che compone quell’ambiente. Per Avere un futuro, che non sia caratterizzato dalla prematura scomparsa di ragazzi affetti da tumori si rende necessario, tutelare l’aria che respiriamo, la terra da cui ricaviamo gli alimenti che ci nutrono, e l’acqua che irriga i campi, quell’acqua che si reca al mare contribuendo a renderlo sempre più inquinato. La lotta  all’inquinamento deve essere soprattutto la lotta ad atteggiamenti di superficialità ed incoscienza nei confronti della nostra terra, da parte di chi la usa a suo piacimento senza riguardo e rispetto alcuno.

  

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Roccamonfina – Maltrattamenti in famiglia, viola gli ordini del giudice: arrestato 60enne

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Roccamonfina – E’ stato eseguito oggi pomeriggio l’ordine di arresto a carico di un 60enne …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

uno × uno =

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.