Ultim'ora

Piedimonte Matese – Tenta di tagliare la lingua alla sorella e le dita alla madre, notte horror per due donne

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Piedimonte Matese – Due donne del capoluogo matesino hanno vissuto una notte horror. E come spesso accade nelle fantasiose scene di film del genere, il nemico era proprio fra le mura amiche. Una madre e sua figlia sono state aggredite, mentre erano in casa, da figlio della stessa donna. Antonio Di Lullo si è scagliato sulla sorrella colpendola con violenti calvi e pugni. Poi afferrate delle forbici voleva tagliarle la lingua. L’anziana madre, non ha esitato a lanciarsi contro il suo stesso figlio per costringerlo a lasciare la sorella. A quel punto l’aggressore ha afferrato la mano della madre iniziando, sempre con le forbici, ha tagliere le dita. Le urla delle due vittime hanno spinto dei vicini a chiamare i carabinieri che hanno tratto in arresto, per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate, il 52enne. I militari dell’Arma, a seguito di segnalazione al 112 sono intervenuti presso l’abitazione bloccando l’uomo che poco prima, in stato di alterazione psico-fisica legata all’abuso di sostanze alcoliche, aveva aggredito la sorella di 54 anni, colpendola con calci e pugni al capo e al corpo e ferendola con delle forbici alla mano destra nonché ferito alla mano sinistra la madre 80enne utilizzando le stesse forbici. Le attività d’indagine svolte nella immediatezza dei fatti ha consentito ai carabinieri di accertare che tale aggressione nei confronti delle donne, entrambe sue conviventi, era scaturita per futili motivi e che rappresentava il culmine di reiterati episodi di maltrattamenti, mai precedentemente denunciati, consistiti in violenze fisiche e psicologiche.  Le vittime, trasportate presso il pronto soccorso dell’ospedale civile di Piedimonte Matese, sono state giudicate guaribili rispettivamente la sorella in gg. 25  e la madre in gg 7.  L’arma impropria utilizzata dall’aggressore è sottoposta a sequestro.  L’arrestato, è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Guarda anche

SESSA AURUNCA – Scandalo milionario, così i carabinieri “scoperchiarono” il caso Italy Village

Tempo di lettura stimato: 3 minuti Sessa Aurunca – L’odierno sequestro della struttura Italy Village – più nota come Villaggio Svedese …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.