Ultim'ora

Alvignano / Gioia Sannitica – Appalti truccati, arrivano le prime condanne per lo scandalo “Assopigliatutto”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Alvignano / Gioia Sannitica – I primi verdetti dei giudici sono stati di condanna per alcune delle persone coinvolte all’interno dell’inchiesta denominata “Assopigliatutto” e incentrata intorno al sistema messo in piedi dall’imprenditore di Gioia Sannitica, Luigi Imperadore. Secondo la Procura aveva ideato un sofisticato sistema per aggiudicarsi diverse gare di appalto fra cui lavori per opere pubbliche e gestione rifiuti urbani. L’inchiesta portò, qualche anno fa all’arresto di una ventina di persone fra imprenditori, politici, amministratori e professionisti. Pochi giorni i giudici del tribunale di Santa Maria Capua Vetere hanno emesso il loro verdetto relativamente agli imputati che avevano scelto il rito abbreviato. Il giudice per l’udienza preliminare ha condannato Francesco Iavazzi di Caserta, proprietario della Impresud; l’imprenditore Luciano Sorbo di Casapulla; Gennaro D’Onofrio (membro della gara del Comune di Casagiove), Antonio Menditto di Pietralemara; l’ingegnere Ernesto Palermiti di Casagiove (ex dirigente del Comune di Piedimonte Matese). Le pene vanno dagli 8 mesi ad un anno e 4 mesi di reclusione (tutte sospese).

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

MONDRAGONE – INCIDENTE IN VIA TRENTO, 28ENNE IN OSPEDALE

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Mondragone (di Danilo Pettenò) – Terribile incidente in via Trento a Mondragone, dove per cause …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.