Ultim'ora
foto di repertorio

TEANO – Gestione rifiuti, tutti i timori di Futura

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

TEANO – Con la legge 14 del 2016, la Regione Campania ha attuato quanto già stabilito nel 2006 da una
legge dello Stato, prevedendo che la gestione dei rifiuti sia sottratta ad ogni singolo Comune per
essere affidata a Enti provinciali.
Dopo qualche anno di incertezza, l’Ente d’Ambito provinciale di Caserta, che è incaricato di
subentrare ai Comuni di Terra di Lavoro, ha avviato la concreta realizzazione degli obiettivi fissati
dalla legge regionale.
È evidente che questa fase delicata debba essere presidiata dalla nostra Amministrazione, per
evitare che le decisioni strategiche, quali ad esempio: l’organizzazione del servizio di raccolta dei
rifiuti, la localizzazione degli impianti di trattamento dei rifiuti, la determinazione della tariffa
dovuta dai cittadini, siano assunte senza un vero coinvolgimento delle comunità interessate.
Per evitare che ancora una volta Teano subisca le decisioni prese altrove e per far in modo che chi
ci rappresenta si attivi per far valere il nostro ruolo strategico, il gruppo consiliare Futur@ ha deciso
di interrogare l’attuale Amministrazione su questa materia, specie dopo aver appreso la notizia di
una recente riunione tenutasi a Vairano Patenora, che parrebbe aver visto la partecipazione di 17
Comuni dell’Alto casertano e del nuovo Presidente dell’Ente d’Ambito di Caserta.
L’interrogazione intende informare il Consiglio comunale e i cittadini su quello che sta accadendo,
sul ruolo che l’attuale Amministrazione intende svolgere e sugli obiettivi che si intendono
raggiungere.
Questi discorsi, che appaiono lontani dalle nostre difficoltà quotidiane, sono in realtà destinati ad
incidere in modo determinante sulla futura qualità della nostra vita di tutti i giorni, sulla reale tutela
delle nostre terre e sulle nostre tasche.
Basti ricordare come era ridotta la nostra Città quando il servizio di raccolta dei rifiuti era gestito
dal Consorzio provinciale; basti pensare al possibile insediamento di impianti di trattamento dei
rifiuti nel nostro vasto e bel territorio; basti tenere in debita considerazione la salute dei nostri
portafogli visto che la cosiddetta “tassa sui rifiuti” non sarà più decisa dal nostro Comune ma a
livello provinciale.
L’interrogazione porta la firma del rappresentante dell’Associazione consigliere comunale ing.
Nicola Di Benedetto.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Caserta – Messa in sicurezza e ammodernamento di ponti e viadotti, approvata progettazione per oltre 11 milioni di euro

Tempo di lettura stimato: 5 minuti Caserta – Con l’approvazione della progettazione preliminare per lavori di manutenzione straordinaria per oltre 11 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.