Ultim'ora
foto di repertorio

TEANO – La provinciale Borgonuovo Cipriani come una piscina, gente indignata: istituzioni assenti (il video)

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Teano – La storia è sempre la stessa: lavori pubblici eseguiti malissimo. Collaudi fatti ad occhi chiusi. Imprese pagate nonostante i lavori mal eseguiti. Professionisti (progettisti, direttori dei lavori e collaudatori) compensati per il loro lavoro, nonostante evidenti carenze ed errori. Nessuno paga per questo. Pagano solo i cittadini che, alla fine, sono “cornuti e mazziati”. (guarda il video)
Infatti, con le loro tasse pagano lavori e progetti insufficienti e poi subiscono i disagi causati dall’approssimazione. Quanto accade lungo la strada provinciale che collega Borgonuovo con Cipriani, fino a Taverna Zarone (tutte frazioni del comune di Teano) rappresenta bene lo stato di cose. Ad ogni pioggia, più o meno abbondante, una parte di strada si trasforma in un lago. Sono anni che va avanti così. E nessuno muove un dito.
Chi ha la competenza per intervenire?
Il comune?
La Provincia?
La società autostrada o la ferrovia che hanno realizzato il ponte in quel tratto?
Di certo nessuno da anni interviene per risolvere il problema che pesa su tanti residenti della zona e su tante persone che ogni giorni transitano in quel tratto di strada.

Guarda il video dei disagi

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

TEANO / ARCE – Omicidio Mollicone, l’ex fidanzata di Mottola smonta il suo alibi: non era con me quella mattina

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto TEANO / ARCE – E’ stata una testimonianza importante, quella fatta ieri, dall’ex fidanzata di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.