Ultim'ora

Piedimonte Matese – Ridimensionamento dell’ospedale, la brutta figura dei politici locali “predati” come polli dai “volponi” forestieri

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Piedimonte Matese – Il declassamento dell’ospedale del Matese rappresenta una brutta figura per i politici locali (più che altro amministratori locali) che non hanno saputo muovere un dito per tutelare una struttura importantissima per il territorio. E’ la conferma di come certi “volponi” politici forestieri sappiano “predare” i polli locali per poi scaricarli nel momento del bisogno.
Dell’attuale sindaco di Piedimonte Matese, Luigi Di Lorenzo, tra l’altro medico, si potrebbero dire (in merito alla vicenda) tante cose. Sicuramente quanto accaduto, per Di Lorenzo, rappresenta una figuraccia politica di enormi proporzioni.
Qualche giorno fa, infatti, lo stesso sindaco elogiava il presidente della Regione Campania De Luca perché finalmente veniva approvato il piano sanitario. Un evento epocale !! Diceva di Lorenzo dichiarando che continuava il suo impegno per l’ospedale di Piedimonte Matese e per l’occasione ringraziava  una moltitudine di politici ed amministratori.
Dopo qualche giorno si viene a conoscenza che quel piano sanitario così come approvato penalizza fortemente la struttura matesina. Viene ridimensionata notevolmente. Infatti da struttura complessa viene trasformata in struttura semplice. Ma il sindaco di Lorenzo,che si recava anche a Caserta presso la direzione Asl incontrando il direttore generale i sindaci del comitato di rappresentanza, aveva avuto contezza di quello che era stato proposto ed approvato in Regione?
I suoi referenti regionali l’assessore Sonia Palmeri, l’onorevole Piscitelli e la moglie dello stesso Piscitelli (Antonella Guida dirigente alla sanità della regione Campania, è colei che redige il piano sanitario) lo avevano messo a conoscenza?
Di Lorenzo nel leggere il piano sanitario aveva capito le sorti dell’ospedale di Piedimonte?
Si è voluto tenere tutto nascosto?
Questo si chiedono i cittadini matesini. Pare che Di Lorenzo abbia detto che la colpa é tutto dell’onorevole Oliviero che ha preferito valorizzare Sessa Aurunca dimenticandosi di Piedimonte e rinfacciando al capogruppo di minoranza Fabio Civitillo il mancato impegno da parte sua e del suo gruppo. Insomma un evidente scaricabarile.
Fortunatamente un altro sindaco, Maria Luisa Di Tommaso del municipio di Alife, nel rendersi conto della gravità della cosa ha organizzato  per domani sera una riunione operativa, con tutti i sindaci del Matese, promettendo barricate. Ma servirà a qualcosa?
Anche in questo caso il sindaco di Lorenzo  non ha fatto mancare il suo “impegno “ e grazie alla sua “competenza” le aree interne saranno ancora una volta penalizzate.

Guarda anche

Piedimonte Matese – Furti, ladri tentano l’assalto abitazione ex assessore comunale

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Piedimonte Matese – Una banda di ladri ha tentato di penetrare, la notte appena trascorsa, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.