Ultim'ora

TEANO – “Nobili decaduti della politica”, Corbisiero al sindaco: “tuo zio imponeva la pace, tu no”

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

TEANO – Il consigliere Corbisiero interpella  il sindaco  D’Andrea per conoscere cosa intende quando nell’intervista rilasciata a Paese News  afferma ” si inclina il Campanile ” e diventa un pericolo ;  è una espressione a vanvera-  senza senso o senza fondamento.– esagerata – confusionaria – che determina panico oppure  ilarità in chi ascolta  -oppure volevi segnalare una situazione di pericolo espressa in modo improprio ?

  • risposta del sindaco : il giorno 8 agosto il v . sindaco mi segnala che c’erano stati danni al Campanile , poi dopo 15 minuti mi chiama il vice prefetto , poi il sopralluogo della ditta dell’ing dott D’Alonza  ,  dei vigili urbani ,vigili del fuoco , UTC , etc  in cui mi avvertono che ci sono state lesioni a taglio , che potevano determinare inclinazione dell’asse portante . Infatti se voi vedete è stato stabilizzato l’asse portante  . Tutto questo è documentato.
  • Risposta di Corbisiero  francamente non sono soddisfatto  della risposta perchè le parole hanno un peso ed Il ruolo della comunicazione  è importante e fondamentale . E quando si inclina una struttura è un conto e quindi ci vuole tutta una perizia e  tanto  lavoro ;  certamente non l’avresti risolto nel giro di un mese di lavoro . Sono inoltre insoddisfatto  anche perché la tua dichiarazione è della metà di novembre mentre tu ti riferisci a lavori di agosto . Le tue parole non sono chiare e non si capisce ciò che volevi trasmettere. Per cui  ribadisco che quando un sindaco parla in una conferenza  deve soppesare bene le parole  perché ai termini usati vanno dati i loro effettivi  significati .

 

  • Passiamo  alla 2 domanda : a chi ti  riferisci quando parla dei soloni , nobili decaduti della politica teanese;                                        tu  che nel  DNA dovresti  avere , ripeto il dovresti, avere  il senso della politica  , quindi dovresti sapere che il ruolo di Sindaco è unitario  , per cui  può piacere o meno tu dovresti   rappresentare tutta la collettività  e quando parla dei soloni e nobili decaduti  fai delle distinzioni  e diventi divisivo e questo non lo si può consentire a chicchessia , neppure ad un sindaco!  Tu sei unico e sei l’unità di chi ti ha votato e di chi non ti ha votato .Piaccia o meno : tu sei anche il mio sindaco  e  ob torto collo io ti devo rispettare quale mio sindaco .Non è ammesso che tu in una intervista pubblica parli di soloni  ; può darsi che ti hanno criticato ; benissimo ! ma chi di noi ,soprattutto noi medici , non subiamo critiche?  Quando le cose vanno bene ,abbiamo indovinato e quando vanno male siamo asini!  Non so a chi ti riferisci , per me ,ripeto ,   il sindaco non può essere divisivo , deve unire i contrari ; solo tu ci rappresenti tutti ,non altri.
  • Risposta del sindaco : la divisione c’è e  si percepisce dagli atti , non dalle chiacchiere ; il clima che si percepisce ,anche in consiglio comunale , e quando parlo di soloni ,  io non mi riferisco a te che svolgi il tuo ruolo in modo corretto  ,  ma quando si chiede un parere legale  è un’altra cosa ,certo  la divisione in città è palese ; visto i gravi problemi finanziari mi aspettavo un po’ di comprensione in più , un po’ di tempo in più ,  anche per la giovane età della amministrazione.Gli attacchi sono personali ed io mi difendo e non solo io devo difendere anche una giovani generazioni che si espone e si impegna , Mi si critica anche per delle spese minimali , come gli auguri di buone feste di questi giorni. Ritengo che si tratti di attacchi anche personali. Rimango francamente sbigottito per le critiche su impegni di spesa di 60 euro!
  • Risposta di Corbisiero  : le tue motivazioni sono solo parzialmente comprese; ritengo che l’azione è di chi la fa non di chi la riceve;  io durante la campagna elettorale ho di fatto impedito ai miei di sparlare delle altre liste. Il discorso è questo : tu come Sindaco hai un ascolto diverso da me , da noi , da chiunque di noi in quest’aula , nel momento in cui tu fai questa distinzione , nelle gente  si innesca un pensiero negativo  come chi sono questi “fetenti, questi disgraziati ” che vogliono male al sindaco?  In questo modo si inasprisce ancora di più la divisione . Nel 2003 col sindaco Picierno ,noi venivamo da una campagna elettorale aspra , ebbene per mesi tuo zio ci ha sempre imposto una solo parola : pacificare , pacificare e pacificare .Per questo non condivido le tue spiegazioni.
image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Capua – Maltrattamenti in famiglia, 2 arresti in 3 giorni: il brutto record di Tarallo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Capua –  Nuove accuse a carico di Nicola Tarallo, per fatti avvenuti alcuni mesi fa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.