Ultim'ora

ISERNIA – Sicureza sul lavoro, scattano sanzioni e segnalazioni

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

ISERNIA – Nell’ambito dell’attività di monitoraggio finalizzata alla tutela della salute e  della sicurezza sui luoghi di lavoro, reparti territoriali del Comando Provinciale Carabinieri di Isernia e personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro hanno eseguito controlli nel settore commercio/esercizi pubblici. I militari, durante le verifiche effettuate nella provincia di Isernia, hanno segnalato l’amministratore di un’attività alla competente Autorità Giudiziaria. Le violazioni accertate vanno alla mancata effettuazione della visita medica di idoneità per le mansioni svolte, all’istallazione di impianto di videosorveglianza senza la prescritta autorizzazione. Veniva adottato il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale per aver impiegato personale non risultante dalla documentazione obbligatoria. Contestate anche sanzioni amministrative per un importo complessivo di oltre quindicimila euro.

Sempre i carabinieri a Venafro:

Nella serata di ieri, presso un  esercizio commerciale di  Cerro al Volturno, si presentano due giovani, con accento napoletano, i quali  dopo aver acquistato della merce pagano con una banconota da 50,00 Euro. La proprietaria del negozio, intuendo che i soldi a lei consegnati fossero falsi, segnalava il fatto ai due ragazzi che però si davano velocemente alla fuga con l’autovettura facendo perdere le proprie tracce. Allertati i Carabinieri,immediatamente predisponevano posti di blocco lungo l’arteria stradale che i due stavano percorrendo. L’autovettura veniva intercettata e bloccata con le due persone a bordo in località Roccaravindola, dove personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Venafro, unitamente a quelli della Stazione di Montaquila, procedevano al controllo, eseguendo perquisizione personale e veicolare. L’esito permetteva di rinvenire la merce acquistata poco prima, nonché altre banconote da sottoporre a verifica di falsità e hashish.I due soggetti provenienti dall’hinterland napoletano sono statideferiti all’Autorità Giudiziaria per spendita di moneta falsa in concorso nonché, per il conducente, è scattata la segnalazione alla Prefettura per possesso di sostanza stupefacente per uso personale, guida in stato di alterazione psicofisica e ritiro della patente. Le banconote e la droga sono state sottoposte a sequestro.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

RIARDO – “Un posto sicuro per giocare”, l’appello dei ragazzi al sindaco

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Riardo – Il paesino ai piedi del Monte Maggiore non sembra essere un centro a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.