Ultim'ora

IL CASO – Torna il razzismo nei confronti del Sud, al Nord non vogliono affittare case ai meridionali : come negli anni ’50

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

IL CASO – Nella seconda decade degli anni duemila, in Italia sono tornati i pregiudizi razziali della Torino degli anni ’50. Allora gli immigrati del Sud Italia che si trasferivano in Piemonte per lavorare alla Fiat si vedevano rifiutare un alloggio proprio perché meridionali. Oggi, nel 2018, alcuni italiani non vogliono inquilini che provengano dalle regioni del Sud. L’ultimo, triste, caso arriva da Trento. In particolare, una studentessa abruzzese, originaria di Pescara, si è vista rifiutare una stanza in affitto perché non proveniva dall’Italia settentrionale.  Nella seconda metà del novecento, i settentrionali non volevano i meridionali come inquilini perché li ritenevano tutti ladri, chiassosi e poco inclini all’igiene. A distanza di quarant’anni, quei pregiudizi sembrano tornati; anche se i terroni in cerca di una casa nel profondo nord non vengono più accolti da quei fatidici cartelli, ma ai tempi di internet l’antipatica avvertenza è contenuta in qualche annuncio pubblicato sui social network. Il risultato, però, non cambia. Razismo ieri, razzismo oggi.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Caserta – Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, arrestato in flagranza 35enne 

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Caserta – La Polizia di Stato di Caserta, ha tratto in arresto C.M., classe 1986, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.