Ultim'ora

VAIRANO PATENORA – Sei mesi di governo Cantelmo, ecco il primo bilancio del sindaco

vairano patenora. Dopo sei mesi di gestione l’amministrazione guidata dal sindaco Bartolomeo Cantelmo, traccia un primo bilancio della propria azione: “In questa prima fase l’impegno maggiore è stato prendere coscienza e rendicontare  tutto. Abbiamo affrontato così  la situazione economica riscontrando  posizioni debitorie vecchie di anni   per un ammontare finora di circa 650.000€. Stiamo avendo, stante la crisi in atto,  forti difficoltà nella riscossione degli oneri di urbanizzazione, ruoli, tributi, oltre i pesanti tagli ai trasferimenti di denaro dallo Stato al Comune. Stiamo affrontando problemi interni.  Ci stiamo impegnando per migliorare l’aspetto ecologico ambientale sperando  di migliorare ancora. Abbiamo revocato la convenzione con il Consorzio Idrico Terra di Lavoro per la gestione delle acque reflue del 1998 e recuperato 50.000 dei 148.000€ che questo comune  avanzava dallo stesso (1998-2010) affidando ai nostri uffici la futura riscossione ed avviato un progetto per tentare di migliorare l’annoso problema idrico di Vairano.   Stiamo affrontando problemi seri per carenze di  infrastrutture che si trascinano da anni e risolto contenziosi come le lampade votive cimiteriali, contratti telefonici vari.   Abbiamo ereditato una situazione urbanistica complessa ed un PUC che sembrava definito dopo anni di lavoro ma  per indicazioni provinciali da ridisegnare perché sovradimensionato, con nostro indirizzo a definirlo in un ottica di risparmio.
In campo sociale abbiamo potuto fare poco (gite per gli anziani, piccoli aiuti, sussidi vari), anche perché dipendiamo da un ambito sociale con risorse modeste. Anche in campo culturale  oltre la bella festa del 26 ottobre, abbiamo avviato la procedura  per acquisire al patrimonio comunale parte dell’edificio “Taverna Catena”, oltre piccole iniziative da riproporre in modo più continuo.  Abbiamo contenuto al massimo le tasse comunali (IMU), avviato un potenziamento dei trasporti provinciali concordando con le autolinee CLP il terminal localizzato in Vairano Scalo ed intanto migliorato la viabilità nei pressi delle scuole. Stiamo salvaguardando servizi ASL importanti per Vairano contando anzi di incrementarli nel prossimo anno. Ci stiamo impegnando a difendere il territorio e l’agricoltura con scelte chiare (no alla centrale turbogas, potenziamento irriguo idrico consortile, ecc). In campo sportivo  quest’anno  avremo una seconda tensostruttura coperta nell’impianto in via 5vie  (che contiamo di sistemare). Speriamo di far qualcosa ancora più nei prossimi mesi ricordando però a tutti che il comune non è degli amministratori di turno ma solo e sempre dei cittadini ed è dovere di tutti essere “piccoli amministratori” tutelandolo, aiutandolo, difendendolo in ogni occasione, come in fondo già fanno tanti bravi cittadini e  tante associazione di volontariato  cui va il nostro sentito grazie. Intanto è prossimo il Santo Natale   e questa amministrazione coglie l’occasione per formulare  a tutti gli auguri per delle festività serene ed un speriamo migliore anno 2013.”

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Informazioni su La redazione

Guarda anche

Vairano Patenora / Cassino – Circolazione ferroviaria, riattivata la linea Vairano-Cassino

un commento

  1. Ma quando si è presentato con il programma il buon Cantelmo non aveva verificato come stavano le cose? Allora il programma e’ stato fatto tanto per fare senza tenere conto della realtà dei fatti ? Pessimo modo di fare politica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.
Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.