Ultim'ora

Vairano Patenora – Vandali contro il Marconi, il dirigente Del Vecchio denuncia tutto ai carabinieri

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Vairano Patenora – Denuncia contro ignoti presentata dal preside Ignazio Del Vecchio, dell’ISISS “G. Marconi” di Vairano Patenora, frazione Scalo, in seguito a un atto vandalico con danneggiamenti agli infissi, finestre e vetri, del piano primo della sede centrale di via Degli Abruzzi. Questa mattina, nell’apertura dei cancelli della sede centrale dell’Isiss “G. Marconi” un collaboratore scolastico notava che, di nuovo, all’ingresso dell’edificio vi erano delle grosse pietre e una discrete quantità di pezzi di vetro sparsi sull’asfalto.
Rendendosi conto dell’accaduto, chiamava il direttore dei servizi De Giglio Carmine Lorenzo che riferiva al Dirigente dell’avvenuto atto vandalico con danneggiamento di ulteriori quattro vetri posti al primo piano dell’edificio scolastico sede dell’Isiss, oltre agli altri otto vetri già rotti ieri notte.
Il direttore De Giglio constatava come l’evidente danneggiamento fosse stato una presumibile opera di vandalismo, perpetrata ai danni della Scuola come agenzia formativa, essendo stato preceduto da almeno due distinti identici episodi di minore entità avvenuti a cavallo tra il mese di aprile e il mese di maggio del corrente anno.
Il Dirigente, rientrato al posto di servizio appena dopo l’intervento dei militari della Stazione dei Carabinieri di Vairano Patenora al comando del maresciallo Lucio Campanile, si recava nei locali danneggiati della scuola e scorgeva anche un sasso di notevoli dimensioni che aveva sfondato i doppi vetri di cristallo che costituiscono gli infissi delle finestre del piano primo. Il preside, ritenendo che per scagliare un sasso del peso di oltre trecento grammi dal basso verso l’alto a una distanza minima di circa dieci metri lineari, sia opera di persone con grande forza fisica e che abbiano il possesso di esuberante vigore, soprattutto per sfondare due vetri di cristallo di un centimetro di spessore cadauno, rilevava anche che presumibilmente tali danneggiamenti potevano essere opera di qualche esagitato che possa frequentare uno dei gruppetti di sconosciuti giovinastri che spesso si radunano di sera tardi di fronte ai cancelli e nel viale di via Benedetto Croce. L’ammontare del danno secondo il segretario dell’Isiss è equivalente al valore commerciale di circa mille euro per i vetri di cristallo, ovviamente senza madopera.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

TEANO / SPARANISE – I.S.I.S.S. U. FOSCOLO, AL VIA IL PROGETTO “SCUOLA ESTATE”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Teano / Sparanise – Duecento alunni del Foscolo di Teano e Sparanise si stanno preparando …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.