Ultim'ora

ROCCAMONFINA – Medaglia d’argento al Merito Civile, Montefusco: “La medaglia ha il sapore dei nostri nonni”

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

ROCCAMONFINA (di Nicolina Moretta) Venerdì pomeriggio del 27 Aprile 2018, presso il Monumento ai Caduti, in piazza Nicola Amore, il sindaco di Roccamonfina, Carlo Montefusco, ha ricevuto dal prefetto di Caserta, Raffaele Ruberto, la Medaglia d’argento al Merito Civile che ha fissato al Gonfalone di Roccamonfina con evidente emozione per l’importante evento che ha riportato la storia nel presente, anche grazie all’impegno del gruppo di ragazzi di “Una Storia da raccontare.” Infatti, il sindaco Montefusco così si è espresso: “Non vi nascondo che vengo colto da una fortissima emozione. Desidero evidenziare l’aspetto umano. Il 23 Settembre 1943, quel giorno c’era anche il mercato e certamente si raccoglievano le castagne, quando il banditore, che solitamente annunciava l’arrivo del pescivendolo, comunicò che per ordine del comando tedesco, tutti gli uomini nati dal 900 al 925 si dovevano radunare in piazza Nicola Amore. Urla e pianti seguirono ai saluti di tanti giovani uomini che partirono per un lungo e ignoto viaggio. Vi furono stenti e umiliazioni per i nostri deportati, molti di loro persero la vita nei campi di concentramento; ma furono tutti uniti, fecero famiglia anche nei momenti difficili. La Medaglia ha il sapore dei nostri nonni e delle nostre nonne, ne staranno godendo in Cielo. Quello che dobbiamo a loro ha memoria eterna!” Il Vescovo Giacomo Cirulli ha benedetto il Gonfalone di Roccamonfina. Egli per tutta la durata della cerimonia è voluto rimanere in piedi nella folla delle persone comuni, e non sedere in prima fila con le autorità, e, prima della cerimonia, ha parlato amichevolmente con i reduci deportati: Vittorio De Nicola e Luigi Savastano e il decorato Giuseppe Fusco. Poi, Monsignor Cirulli ha detto: “ Io sono particolarmente emozionato perché ho conosciuto Vittorio, Luigi e Giuseppe. Quello che è stato raccontato, sono loro e sono davvero contento di avervi incontrati e conosciuti. Loro saprebbero dirlo meglio di me: mai più guerre!”.

Alla cerimonia di consegna della Medaglia d’argento al Merito Civile hanno preso parte: il presidente della Provincia, Giorgio Magliocca, l’assessore di Roccamonfina, Roberta Di Leva, il parroco di Roccamonfina, don Giadio De Biasio; le associazioni Combattenti e d’Arma; lo studente Giuseppe Fusco; il generale di Brigata Antonio Mario Petteruti; il Rotary Club di Sessa Aurunca; il corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta; il direttore del Sacrario di Mignano Monte Lungo; il maresciallo dei carabinieri; il generale di Brigata Michele Gallo.

sdr
sdr
sdr
sdr
image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Vairano Patenora – Coronavirus, contagiato bimbo di un asilo: scattala l’isolamento per l’intera classe

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Vairano Patenora – Un bimbo che frequenta un asilo (una struttura privata del paese) è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.