1

Piedimonte Matese / Pietramelara – Bombole senza collaudo, denunciato imprenditore e il suo autista

Piedimonte Matese / Pietramelara – Custodivano e commercializzavano bombole di gas pericolose, prive di collaudo. Sono stati scoperti e denunciati dalla guardia di Finanza di Piedimonte Matese. La denuncia è scattata contro un imprenditore del settore di Pietramelara – Francesco M. – e dell’autista che per suo conto stava guidando un veicolo carico di bombole fuorilegge. Sono stati i militari della Tenenza di Piedimonte Matese, alcuni giorni fa, ad intercettare sulla statale  Telesina, un autocarro con un carico di 54 bombole tutte prive del prescritto collaudo e in pessime condizioni di conservazione. Si è così risaliti ad una piccola azienda con sede in Riardo dove vennero scoperte, sparse sul piazzale e all’interno di un capannone, altre 200 bombole, anche queste senza alcuna certificazione e attestazione di origine. L’intero deposito, poi, non aveva alcuna autorizzazione per la detenzione di tale materiale, né il titolare aveva mai richiesto il previsto certificato antincendio. Una situazione, secondo le fiamme gialle, di evidente e diffusa illegalità economica, purtroppo resa possibile anche da incauti acquirenti, i quali, forse attratti da un prezzo competitivo, si rivolgono a venditori senza scrupoli, mettendosi in casa potenziali ordigni esplodenti, privi di qualsiasi garanzia di sicurezza e senza neppure alcuna certezza del quantitativo di gpl effettivamente caricato nel serbatoio. Al termine dell’operazione l’amministratore della società e l’autista sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e nei confronti della società è stato avviato un controllo fiscale finalizzato a ricostruire il reale volume d’affare e a tassare i relativi proventi illeciti.