Ultim'ora

Sessa Aurunca – Ennesimo incidente a via Raccomandata, due feriti. La Provincia continua a non intervenire a manutenere l’arteria

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Sessa Aurunca (di Armando Cappelli) – Ennesimo incidente sulla Sp 320 Travata, meglio conosciuta come “via Raccomandata”. L’ultimo di una lunga serie di incidenti sulla famigerata via Raccomandata è avvenuto tra le 19 e le 20, sul dosso nei pressi del tratto dove perse la vita il compianto sindaco Elio Meschinelli. L’automobile, una Lancia Y grigia, è ridotta male, si è staccata addirittura una ruota. A bordo, dalle prime notizie, due ragazzi che sono stati soccorsi dall’ambulanza.

Sono anni che quella strada ha bisogno di essere messa in sicurezza e di ricevere la giusta manutenzione, ma l’unica cosa che è stata fatta qualche anno fa è il raschiamento superficiale dell’asfalto quando la strada divenne liscia e scivolosa. Sono sette mesi che la Provincia di Caserta, verso la fine della passata amministrazione e guidata dal presidente ff Silvio Lavornia, stanziò il denaro necessario per la sistemazione di numerose strade della Provincia; per le strade che ricadono nel territorio di Sessa, tra cui la sp 320, furono stanziati circa 350 mila euro. La Provincia ricevette dallo Stato dieci milioni di euro, su interessamento dell’on. Camilla Sgambato, che furono subito impiegati per lavori urgenti sulle strade provinciali e gli istituti scolastici. Qualche mese dopo cambiò l’amministrazione provinciale.  Fino a questo momento la nuova amministrazione non ha provveduto a sistemare le strade di Sessa, ma forse dire che non ha provveduto è errato. In effetti ha sistemato una delle due catatoie all’incrocio vicino alla Caio Lucilio tra via Raccomandata e viale Trieste, utilizzando un po’ di cemento ed una cazzuola. Intanto la strada diventa sempre più pericolosa e i cittadini richiedono a gran voce che siano effettuate le opere di messa in sicurezza stabilite e finanziate dall’ex presidente della Provincia, Silvio Lavornia.

Aggiornamento: dei due ragazzi soltanto uno è rimasto ferito.

Guarda anche

PRATELLA – Il comune fitta locali alla Cooperativa Insieme, per un centro immigrati

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Pratella – Un nuovo centro per l’0accoglienza di immigrati nascerà a breve nel comune di …

2 commenti

  1. Cosa bisogna fare per leggere un articolo senza che lo stesso sia coperto da pubblicità?

  2. La pubblicità è necessaria per mantere lo stesso giornale, e quindi per essere liberi. Certo crea un po di “fastidio” al lettore. Però non copre gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.