Ultim'ora

CASAPESENNA – Altre vittime di esorcismi: emergono “nuove storie” di Don Michele

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Casapesenna – Volto sfigurato, esorcismi su disabili… Continuano ad emergere altre storie con molti particolari sulle vicende di Don Michele Barone. “Belzebù? Devi uscire da questo corpo”. Dopo il grido di don Michele Barone, parte un esorcismo che avrebbe sfigurato il volto di una ragazza di 14 anni, consegnatagli dai genitori solo perché si dichiarava “atea”. Ora avrebbe lesioni permanenti all’orecchio. Già, perché proprio dall’orecchio doveva uscire il diavolo, secondo il sacerdote. Don Barone durante l’esorcismo sarebbe salito con le scarpe sulla testa della ragazza e l’avrebbe costretta a bere acqua in cui aveva sputato, perché considerava la sua saliva benedetta.

Il numero delle vittime intanto aumenta: sarebbero coinvolte anche due ragazze quindicenni. In un video, trovato sul pc in uso a Don Barone, si vedrebbero altre immagini choccanti. A un uomo su una sedia a rotelle e non pienamente in sé, verrebbe rovesciata la testa indietro dal sacerdote per fargli ingoiare un’ostia e dell’acqua. L’uomo vomita schiuma: incuranti, i presenti lo terrebbero fermo, stendendolo a terra mentre Michele Barone gli schiaccia la testa con le scarpe. Non è un caso se il gip per questi riti ha usato la definizione di “torture medievali”.

 

 

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Pietravairano – Scontro con l’auto: milza spappolata, i medici rimuovono l’organo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Pietravairano – E’ stato necessario un intervento chirurgico per asportare la milza. L’organo aveva subito …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.