Ultim'ora

Cisom Matese a Castelpetroso per i festeggiamenti in onore delle apparizioni del 1822

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Castelpetroso (di Laura Sarni) – Alla Basilica Minore dell’Addolorata in Castelpetroso si aprono questa sera i festeggiamenti per il 129° anniversario dall’inizio delle apparizioni in quel lontano 22 marzo 1822 sul Monte Patalecchia.Dopo la Santa Messa delle ore 19,00 si snoderà lungo la Via Matris la tradizionale e suggestiva Fiaccolata.  Il cammino illuminato solo dalle candele dei devoti è un sentiero di 750 metri, inaugurato il 27 ottobre 1947, che si snoda lungo la montagna e che collega il Santuario con il luogo delle apparizioni. Suddivisa in sette tappe, ognuna è contrassegnata da un’edicola in rame, racchiusa in una nicchia in muratura, che commemora uno dei sette dolori di Maria. Negli anni novanta furono poi collocati, vicino ad ogni edicola, gruppi scultorei in bronzo molto suggestivi, opera dell’artista Alessandro Caetani. I festeggiamenti proseguiranno mercoledì 22 marzo con il Solenne Pontificale alle ore 11.30 presieduto da S.E. Rev. Mons. GianCarlo Maria Bregantini Arcivescovo Metropolita della Diocesi Campobasso- Bojano; mentre nel pomeriggio alle ore 17,00 ci sarà una solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Rev. Mons. Tommaso Valentinetti, Arcivescovo della Diocesi di Pescara-Penne.Importante luogo di culto mariano tra i più conosciuti e visitati in Italia, il Santuario dell’Addolorata sito in Castelpetroso è fulcro della religiosità mariana in Molise. Con i festeggiamenti delle apparizioni si apre la stagione annuale dei pellegrinaggi dai vari centri delle regioni limitrofe, arricchiti dalla presenza di centinaia di fedeli. La lunga storia della Basilica, dalle apparizioni, ai miracoli, all’edificazione del Santuario è ben rappresentata nel Centro Don Nicola Lombardi, attiguo alla chiesa. L’atmosfera che permea il luogo permette di intraprendere un viaggio nel passato attraverso immagini in bianco e nero che fissano i fatti e i personaggi che dal 1888 (anno delle prime apparizioni) al 1975 (anno della consacrazione del Tempio) hanno reso possibile l’edificazione del Santuario e la diffusione del messaggio di Maria. Nella “Sala multimediale” è inoltre possibile assistere alla proiezione di un filmato che descrive la storia del Santuario. Nel corso degli anni tante sono state le grazie ottenute per intercessione della Vergine Addolorata: a testimonianza di ciò è possibile visitare la “Sala ex voto” dedicata ai numerosi manufatti e doni dei fedeli conservati a testimonianza e ringraziamento. In ultimo, ma non meno importante, nel Centro Lombardi è possibile visitare un artistico Presepe permanente dono dei devoti di Pietramelara

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Caserta – Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, arrestato in flagranza 35enne 

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Caserta – La Polizia di Stato di Caserta, ha tratto in arresto C.M., classe 1986, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.