Ultim'ora
Lucia Esposito

Caserta/San Nicola la Strada – Politiche 2018, due paracaduti non si aprono, precipitano i sogni di Esposito

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Caserta / San Nicola la Strada (di Armando Cappelli) – Esposito toccata e fuga al Senato e perde tutte le speranze di entrare in consiglio regionale. La Senatrice uscente Lucia Esposito, essendo la prima dei non eletti in consiglio regionale, sperava nell’elezione o di Stefano Graziano al Senato o di Gennaro Oliviero alla Camera per essere surrogata e continuare, per i prossimi due anni, la sua carriera politica a Santa Lucia. Pensava, infatti, di avere quello che in questi casi viene definito “paracadute” ma  i due consiglieri regionali sono stati risucchiati dal vortice 5 Stelle. Entrambi, infatti hanno perso il treno per trasferirsi nella capitale. Ma sia Graziano che Oliviero rimangono comunque seduti sullo scranno del consiglio regionale. Ed è così che i paracaduti della Esposito non si sono aperti. E pensare che in un primo momento, quando Graziano doveva essere candidato come capolista al Senato, esultò per la sua già surroga a palazzo di Santa Lucia. Un esaltazione che durò poche ore, visto che, in nottata, Graziano dovette cedere il posto di capolista al Senato in Campania Due alla Ministra uscente Valeria Fedeli. Un secondo posto che però non faceva temere più di tanto, dato che la Fedeli era candidata anche nel collegio uninominale di Pisa. Quel collegio non avrebbe dovuto creare grossi problemi ma la leghista Rosellina Sbrana la stacca di meno di duemila voti. Duemila voti che sono stati fatali a Graziano che, come si suol dire, “è andato a Roma ma non ha visto il Papa”. Ad Esposito non si è aperto nemmeno il paracadute di Oliviero anch’esso colpito dallo tsunami pentastellato. Diciamo la verità, la ex senatrice di San Nicola La Strada pare essere perseguitata dalla sfortuna, finora si è dovuta accontentare solo delle briciole e stavolta ha dovuto rinunciare anche a queste. Già nella passata amministrazione regionale si classificò prima dei non eletti ed entrò per pochi mesi in consiglio regionale dopo che il consigliere regionale Fabbozzi fu costretto a dimettersi a causa delle vicende giudiziarie che lo colpirono. L’anno dopo venne candidata al Senato con la coalizione di Pierluigi Bersani e, manco a dirlo, si classificò prima dei non eletti. Capolista in quella tornata elettorale era Sergio Zavoli che alla veneranda età di oltre novanta anni si è fatto tutta la legislatura appena conclusa. E’ stata costretta ad attendere l’elezione a sindaco di Portico del Senatore Enzo Cuomo che, a causa della incompatibilità delle due cariche, ha dovuto dimettersi da Senatore. L’ha fatto però solo dopo quattro mesi, dopo aver maturato il vitalizio e senza mai convocare il consiglio comunale prima delle sue dimissioni. La Esposito entra in Senato lo scorso settembre, riuscendo a riportare nel suo curriculum solo cinque mesi di permanenza a palazzo Madama.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Caserta / Santa Maria Capua Vetere / Capua – Gestivano piazza di spaccio, blitz della Polizia: arresti e denunce

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Caserta / Santa Maria Capua Vetere / Capua –  Nella giornata odierna, personale della Polizia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.