Ultim'ora

CASERTA /ALVIGNANO – Teatro: al Don Bosco va in scena “La Mandragola”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

CASERTA / ALVIGNANO –  (di Antonio Migliozzi) – Serata dedicata al divertimento con lo spettacolo teatrale che si terrà questa sera 2 marzo alle ore 20 presso il Teatro Don Bosco in Caserta. La commedia che si porterà in scena questa sera è “La Mandragola” di Niccolò Machiavelli, rielaborata ed adattata in lingua napoletana da Isabella Vanni, interpretata dalla Compagnia Teatrale “Anema e Core” di Alvignano. Il protagonista di questa commedia è Callimaco, fiorentino e gentiluomo di trent’anni che vive da diverso tempo a Parigi. Al suo ritorno a Firenze si innamora di Lucrezia, moglie dello sciocco dottore in Legge denominato Messer Nicia. Callimaco, avendo perdutamente perso la testa per Lucrezia, decide di escogitare un piano per incontrare la donna e trascorrere con lei una notte, aiutato da dal servo Siro e dal suo astuto amico Ligurio. A questo punto Callimaco convince Messer Nicia che per riuscire a far rimanere incinta la moglie è necessario somministrare una pozione di mandragola, un’erba dalle capacità magiche, con un grande problema: il primo che avrà un rapporto intimo la donna sarà destinato alla morte. Ovviamente sarà Ligurio a paralare con Messer Nicia, riuscendo a convincerlo dopo tanto tempo, incaricando proprio Callimaco a “sacrificarsi”. Il tutto viene consumato con un ulteriore stratagemma che vede Callimaco travestito da garzone, per poi vestire i panni del medico e continuare a frequentare la donna godendone le sue grazie con il beneplacito del marito, inconsapevole dell’inganno. L’opera si conclude con tutti i personaggi che si radunano in chiesa per celebrare il lieto evento. Lo spettacolo fa parte della quarta edizione del Gran Premio del Teatro amatoriale anno 2018, e vede come interpreti Paolo Nicolella (Callicola), Raffaele Di Salvatore (Don Nicola), Antonio Cervera (Ciro), Anna Marra (Donna Rosaria), Velia Affinito (Donna Assunta), Salvatore Pizzo (Ligurio), Lino Del Genio (fra Timoteo), Angela Perrone (Talla/Donna), Giuseppe Costantino (fra Castoro) ed Antonella Ferrucci (Fiorella/Clio), con la regia di Isabella Vanni e l’aiuto regia di Claudia Esposito. La direzione musicale è di Aurelio Esposito e Giovanni Lavornia.

Guarda anche

Conca della Campania – Iniziativa “Natale Concano”: per rilanciare il territorio comunale

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Conca della Campania – “Sabato 18 dicembre e domenica 19 dicembre 2021 in Conca della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.