Ultim'ora

ALIFE – Usura, Corrado punta sull’Appello per ribaltare la condanna in primo grado

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

ALIFE – Dopo la sentenza di condanna, l’imprenditore di Alife, Antonio Corrado, punterebbe tutto sul processo di Appello per ribaltare la sentenza subita in primo grado. Ai giudici della Corte di Appello di Napoli, i difensori dell’imputato, chiederanno di annullare la pena inflitta dai giudici del tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Prestò denaro ad un imprenditore amico, secondo l’accusa attuò usura. Qualche mese  fa, al termine del processo di primo grado, arrivò la condanna a quattro anni di reclusione a carico di Antonio Corrado imprenditore nel settore dell’autotrasporti. L’uomo è finito sotto processo a seguito di una denuncia presentata ai carabinieri di Alife e dopo una lunga indagine da parte degli ufficiali di polizia giudiziaria. Corrado Antonio è titolare di una ditta di autotrasporti che opera a livello nazionale. Per una serie di lavori edili il Corrado ebbe modo di conoscere alcuni anni fa Rino Guarnieri con il quale intrattenne dei rapporti per dei lavori edili che il piccolo imprenditore edile Guarnieri  eseguì nella sua abitazione e nella sua ditta. Successivamente la persona offesa ebbe bisogno di un prestito in quanto la sua attività non andava più bene e Antonio Corrado si offrì di aiutarlo. Tuttavia, nel corso del tempo, a quanto risulta dal processo, questo prestito sarebbe cresciuto fino a raggiungere una cifra esorbitante.

Guarda anche

Riardo – Fossi sepolti dal cemento, ogni acquazzone allagamento garantito (il video)

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Riardo – Ormai appare essere una costante: pioggia abbondante strada allagata. Si sapeva, non era …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.