Ultim'ora
Il maresciallo Mariano

Pietramelara – Adolescenti abusati, fra sette giorni la sentenza: paese spaccato

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Pietramelara – Fra sette giorni sarà letta, in aula, la sentenza del processo di primo grado a carico di Pietro Argenziano. Nell’udienza di pochi giorni fa, il difensore dell’imputato, l’avvocato Michele Mozzi, si è battuto come un leone. In circa due ore di arringa il legale di Pietramelara ha tentato di convincere i giudici delle tante contraddizioni, a suo dire, che ruotano intorno alla vicenda. Non esiste, secondo Mozzi, un impianto accusatorio tale da poter condannare Argenziano. Di tutt’altro pare il Pubblico Ministero Fucci – che ha chiesto una pena esemplare a carico del 35enne di Pietramelara: condanna a sette anni e sei mesi di carcere Anche le parti civili, attraverso gli avvocati Marco Andrea Zarone e Marta Storti, si sono associate alla richiesta di condanna formulata dal pubblico ministero. Inoltre, le parti civili hanno chiesto un acconto sui danni di circa 10mila euro.  L’imputato, Argenziano, si è sempre dichiarato innocente rispetto alle accuse mosse dalla Procura della Repubblica. Si è sempre detto vittima di una macchinazione a suo danno. Accuse, però, confermate, sostanzialmente, dalle giovani vittime davanti ai giudici, durante l’incidente probatorio voluto dalla Procura. Anzi, in quella sede, le vittime avrebbero aggiunto ulteriori dettagli che avrebbero rafforzato ancor più le accuse mosse dai carabinieri di Pietramelara che hanno condotto le indagini sul caso. Argenziano è sotto processo perché accusato di aver abusato, secondo l’accusa, sessualmente di quattro ragazzini, tutti maschietti, minori di anni 14; alcuni episodi si sarebbero verificati nella sagrestia della chiesa di San Rocco, altri in qualche locale pubblico. L’intera comunità di Pietramelara è divisa fra coloro che giurano sull’innocenza dell’imputato e fra altr che invece sono già sicuri della sua colpevolezza

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Novara / Teano / Castel Morrone – Michele, dopo il trapianto del rene 1000 chilometri a piedi (il video)

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Novara / Teano / Castel Morrone – E’ giunto, oggi, a Teano, nei pressi del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.