Ultim'ora
Ruspa in azione sulle strade provinciali collinari di Sessa Aurunca

Sessa Aurunca – La Provincia manda il Comune a comprare il sale

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Sessa Aurunca (di Armando Cappelli) – Due giorni di neve, due giorni di emergenza, due giorni con la Provincia latitante. Questo è il resoconto in quel di Sessa Aurunca. Il Comune è percorso da numerose strade provinciali che sono state ricoperte di neve, evento straordinario per questa parte del Belpaese e per il quale non si è attrezzati. Le previsioni e le allerte meteo nazionali, con diversi giorni di anticipo, avevano preannunciato questo evento. Il Comune di Sessa le ha prese sul serio ed ha giocato d’anticipo, la Provincia decisamente sottogamba ameno per quel che riguarda i comuni costieri. È così che fin dalle prime ore dell’alba di ieri e di oggi, il Comune è subito intervenuto in concerto con la Protezione Civile, alcune ditte del posto e la Sma Campania. In particolare quest’ultima, da poco trasferita nel comune aurunco, all’atto del trasferimento fu schernita ed additata da qualche ambiente politico di opposizione. I mezzi messi in opera sono stati diversi: moduli attrezzati, fuoristrada, ruspe, pale meccaniche, bobcat e trattori di dimensioni importanti. E la Provincia? Ieri a metà mattinata, a seguito dell’insistenza comunale e lo sfogo del sindaco via social, si è ricordata di inviare un trattorino particolarmente indicato per zappare la vigna, con attaccato dietro una specie di raschietto e che tra l’altro pare aver “sgombrato” un tratto di strada già ripulita dal Comune, inoltre pare abbia spostato la neve dal bordo strada all’uscio dei portoni. Forse, al posto di inviare questi “potenti mezzi”, la Provincia avrebbe fatto meglio a non inviare nessuno. Mentre i cittadini si adoperavano a collaborare con gli uomini impegnati con la neve, via social, gli stessi che contestavano il trasferimento della Sma Campania, si prodigavano ad elogiare l’intervento della Provincia e sminuire quello della macchina comunale, salvo poi tentando, in nottata, di salvare la faccia elogiando gli uomini della Protezione Civile. Come se non bastasse, il Comune ha dovuto anche provvedere a comprare il sale e spargerlo lungo le strade provinciali. In difficoltà anche qualche comune limitrofo. In tarda mattinata il sole ed il cielo sereno hanno completato l’opera sciogliendo la neve, purtroppo rivelando la presenza di nuove buche da riparare. Chi lo farà? Uno scivolone provinciale, quello degli ultimi giorni, che ha profondamente deluso i cittadini Sessani che, dopo l’assenza di ieri, si aspettavano un intervento provinciale efficace almeno per oggi.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

TEANO – Assessore in ferie, Rio Persico non si discute. Zarone: loro in ferie mentre la città attende

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto TEANO – A conclusione della seduta straordinaria odierna del consiglio comunale, il gruppo consiliare di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tredici − 3 =

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.