Ultim'ora

Sparanise – Aumento costi raccolta rifiuti, Merola: condividiamo preoccupazione revisore dei conti

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Sparanise – Il capitolato per la gara dei rifiuti cresce notevolmente. Per il prossimo appalto il costo salirebbe di circa 800mila euro in tre anni. Tutto a carico dei cittadini, chiaramente. Una condizione che ha visto il responsabile del settore amministrativo, Rebuzzi, porre il “veto” alla determina e il revisore dei conti ha prontamente chiesto chiarimento agli uffici comunali. Preoccupato anche il gruppo di opposizione capeggiato da Antonio Merola:
“Raccogliamo in pieno la preoccupazione del revisore dei conti il quale, a fronte di nota del responsabile del servizio, chiede ufficialmente il perché della richiesta dell’aumento della tariffa per tre anni da euro 1.791.600 a ben euro 2.514.189,10 che graverebbe sulle impoverite famiglie di Sparanise già taglieggiate da balzelli esosi e con la presenza di disoccupazione ben oltre i limiti di tolleranza. Non basta una faccina  sorridente  per assumere responsabilità e dare spiegazioni dovute anche perché nell’ultimo c. c la sola maggioranza ha respinto la proposta della responsabile dr. essa Rebuzzi e chiesto di applicare uno sgravio di 9000 euro. Non si spiega quindi la richiesta di aumento della tariffa da parte del responsabile aumento   che ha i caratteri dell’ufficialità. Siamo nel pieno di una tragedia tragico comica in cui il tragico va affibbiato alle famiglie di Sparanise il comico a chi amministra. Ebbene l’impressione è che sia volontà non fare la gara, fatto rilevante e da valutare nelle opportune sedi anche giudiziarie, e confermare le tariffe del 2017 con qualche dubbio centesimo in meno. Ma la situazione è quella che è: responsabile del servizio di nu che in base a noti pareri parrebbe non essere legittimato nel ruolo  che si ostina a ricoprire, servizio affidato in maniera non corretta  , a nostro sommesso parere la cui regolarità va verificata nelle sedi opportune, dipendenti pagati in ritardo e demotivati, mezzi  vecchi e malmessi e intestati come da noi rilevato e segnalato a ditte con interdittiva,  certamente non euro 5 come da avviso , a proposito euro 2 e 3   costano molto meno di mezzi euro 5 la differenza che fine ha fatto?, buste consegnate con ritardo e in misura ridicola con le famiglie costrette a comprarle, paese sporco, e si potrebbe continuare. A proposito “ lui” parla di risparmi: e perché non hanno consegnato le compostiere previste ? Nei comuni viciniori il risparmio sulla tariffa per le famiglie  è stata tra il 5 e il 25%, ma si sa il suo mentore preferisce raccogliere le lattine credendo che il sistema sia semplice come fare il contabile  ……. , ma siamo il paese che ha fatto arrossire il povero Pinocchio per le bugie dette e le promesse non mantenute. Mai la Città di Sparanise ha avuto un coacervo di incapacità e presunzione condita da incompetenza amministrativa dalla sua fondazione, mai …  Eppure tutto va bene per chi non capisce o non vuole capire, in un paese in cui la familiarità è un merito e chi dissente viene aggredito verbalmente. La vicenda merita approfondimento e sulle motivazioni e sulla gestione e questo dovrà darla la Magistratura, la quale è stata notiziata, e eventuale commissione di accesso. In attesa siamo nelle mani della dr. essa Rebuzzi, la quale applicherà la legge, e del revisore dei conti. Entrambi avranno solidarietà ed appoggio fino a quando rispetteranno le regole senza ascoltare le lamentele del comandante che abbiamo scoperto, a nostro parere, di aver cambiato stile   nello scrivere. Come vede, signor direttore, la vicenda è ben più complessa di quanto possa apparire, ma abbiamo, firmando come abitudine, trasferito il tutto a chi di competenza. Se qualcuno crede che le offese, le bugie, le minacce possano fermarci, sbaglia. Ci auguriamo che si faccia subito una gara e chi la vincerà possa ramazzare le strade del paese anche il primo dell’anno raccogliendo vetro, oggetti lanciati e botti inesplosi figli della nostra comune inciviltà”.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Mondragone / Varese – Quattro bambini sottratti ai genitori. La disperazione di Antonio e Daniela: vogliamo i nostri figli (il video)

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Mondragone / Varese – Da oltre un anno non sanno più nulla dei loro figli. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.