Ultim'ora

CAIAZZO – “La rete del fare”, domani il primo workshop organizzato dall’UNPLI Caserta

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

CAIAZZO – Sabato 24 febbraio, a Caiazzo, si terrà il primo dei 6 workshop previsti dall’UNPLI Caserta, in collaborazione con il Consorzio Turistico delle Pro Loco del Medio Volturno, per il 2018, dal titolo La rete del fare – Azioni di sviluppo territoriale. Alle 9,00, presso Palazzo Mazziotti, si incontreranno gli amministratori di 11 comuni dell’area Caiatina e altrettanti rappresentanti del mondo imprenditoriale e associativo dell’area stessa. L’oggetto della giornata di lavoro sarà concentrato sulla necessità del consolidamento della rete tra i comuni, già esistente per il mondo pro loco, nell’articolazione costituita dall’Amministrazione pubblica, il volontariato, la scuola e l’imprenditoria locale. Ma perché si parla di “rete”? Lo chiediamo alla presidente UNPLI Caserta, Maria Grazia Fiore. All’importanza della rete territoriale si fa riferimento in ogni contesto, strategica essa diventa nelle proposte progettuali, ma anche nell’evoluzione socio-economica di un territorio. Ci siamo resi conto che la trasformazione in fatti concreti della teoria fa fatica ad emergere. La proposta dell’UNPLI Caserta ha alla base l’acquisizione della consapevolezza: cominciamo a capire ogni soggetto sociale in quale contesto si trova e quale può essere il suo ruolo nel rapporto inter-istituzionale. Una volta che ognuno ha acquisito la propria collocazione all’interno di un contesto sociale, si potrà cominciare a ragionare sul futuro del territorio di appartenenza, condividere un’idea e perseguirne i fini, questa volta ognuno come tassello di un grande mosaico. E’ questo solo il primo passo, ma fondamentale, per poter sperare in un “futuro sostenibile”. Ci aiuteranno nel percorso quattro esperti con i quali UNPLI Caserta collabora già da un po’ di tempo: l’archeologa Letizia De Crosta, consigliera UNPLI Caserta, l’ing. Stefano Di Stasio e il dr. Salvo Burrafato, tecnici del Distretto Culturale Evoluto IDEM, e l’architetto Giuseppe Coppola, dell’associazione Terre Blu. Seguiranno azioni di questo tipo nelle altre cinque aree geografiche della provincia di Caserta, afferenti ad altrettanti Consorzi Pro Loco, secondo il seguente calendario: il 23 marzo area aversana, il 25 maggio nell’area della conurbazione casertana, il 29 giugno nell’area matesina, il 28 settembre nel sessano e il 19 ottobre nell’alto casertano.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

PRESENZANO – PREMIO ECCELLENZA ITALIANA A WASHINGTON DC : UNA STRUTTURA LOCALE CANDIDATA, VENERDI 1 OTTOBRE L’EVENTO

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Si svolgerà Venerdi 1 ottobre alle ore 12 presso la struttura “Le due Torri Agristor” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.