Ultim'ora

Pietravairano / Pietramelara – Rubavano in abitazioni e aziende, 5 arresti e 12 indagati: c’è anche un pietramelarese

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Pietravairano / Pietramelara –  C’è anche una persona di Pietramelara fra gli indagati a piede libero all’interno dell’operazione Pagnalè che ha portato, ieri, all’arresto di 5 persone e all’iscrizione nel registro degli indagati di altre 12 componenti della stessa banda. Secondo l’accusa pianificavano e attuavano furti in un vasto territorio della Campania. Fra i n umerosi colpi messi a segno, anche alcuni in due diverse aziende agricole sul territorio di Pietramelara e Pietravairano.
In carcere sono finiti Cristian Rasimovic 33 anni, Rocco De Rosa 38 anni di Telese Terme.
Domiciliari per Guerino Greco 21 anni di Telese, Lucia Bevilacqua 22 anni di Castelvoturno, Emanuela Mirabito 40 anni di Telese,  Elisa Braidic 49 anni Telese, Raffaele D’Agostino 41 anni, di Casaluce, Antonio Oliva 46 anni di Aversa.
Obbligo di dimora a Telese Terme per Giuseppe De Rosa 22 anni
Presentazione alla polizia giudiziaria per Vincenzo De Rosa 25 anni di Telese.
Indagate a piede libero, invece, altre persone fra cui una di Pietramelara.
L’indagine che ha consentito di sgominare una scaltra banda di ladri, è stata condotta tra gennaio e novembre 2017 sotto la direzione della Procura della Repubblica di Benevento, ed ha consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza in relazione a 11 casi di furti in abitazione tra le province di Benevento e Caserta, nonché in relazione ad un’attività di spaccio di sostanze stupefacenti con base operativa a Telese Terme, anche nei confronti di minori. Sono state per questo arrestate 5 persone di cui 4 in flagranza di reato e 1 esecuzione di ordinanza di custodia cautelare.   Denunciate a piede ibero 12 persone e sequestrati 500 grammi di droga tra cocaina, hashish e marijuana.  Recuperata inoltre parte della refurtiva costituita da monili in oro, oggetti preziosi e denaro contante. Grazie a riprese video, appostamenti, pedinamenti, è stato possibile ricostruire i movimenti della banda che studiava nel dettaglio le loro vittime riconoscendone ogni abitudine.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Pietravairano – Coronavirus, un 55enne colpito da contagiato

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Pietravairano – Ritorna l’allarme per il contagio da coronavirus in paese. E’ risultato positivo un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.