Ultim'ora

SPARANISE – Occupazione suolo pubblico, Don Liberato batte il municipio. Lo strano “commercio” a perdere di Martiello. Tanto pagano i cittadini

SPARANISE – Pesante sconfitta, quella subita dal municipio di Sparanise, in commissione tributaria. L’episodio mostra un qualcosa di drammatico nel modo di amministrare il paese: la giunta comunale, guidata dal sindaco Salvatore Martiello, per recuperare 12mila euro, incarica un avvocato al quale darà poco meno di 12mila euro. Anche se avesse vinto, nulla sarebbe entrato nelle casse del municipio.
E ora, dopo la sentenza negativa, dovrà anche pagare le spese legali – 500 euro – alla controparte. Insomma oltre al mancato recupero della somma (12mila euro) l’ente pagherà (fra avvocato e spese legali) 12.500 euro circa). Sicuramente non un buon affare, se si considera anche il dettaglio che il comune possiede le professionalità per difendersi da solo, in questi casi. Ma che importa. Tanto a pagare saranno sempre i cittadini. Mica la giunta comunale.
I giudici hanno accolto il ricorso presentato dalla parrocchia San Vitaliano. Don Liberato (difeso dall’avvocato Salvatore Piccolo, già sindaco del paese) chiedeva la cancellazione della richiesta avanzata dal municipio di 12.000 euro per aver occupato 28 metri quadrati con le impalcature necessarie al rifacimento della facciata della chiesa. Lavori realizzati grazie ad un finanziamento che il parroco riuscì ad ottenere dalla CEI.  Il comune di Sparanise, per la prima volta nella storia si costituisce davanti alla commissione tributaria con un avvocato. In questo caso con un’apposita delibera di giunta sceglie l’avvocato Giovanni Taglialatela tributarista e amministrativista di Caserta, impegnando la somma di 8700 euro oltre oneri (il 22% + 4%)  e quindi l’ente guidato da Martiello impegna circa 12.000 euro per l’eventuale recupero di 12.000 euro.  In sintesi il comune non avrebbe comunque guadagnato nulla dall’operazione. Dopo la sentenza negativa ci ha rimesso anche le spese legali: 500 euro oltre oneri. Non ci sono dubbi: è una “bella”  soddisfazione” per il nuovo che avanza(va). E a pagare saranno sempre e solo i cittadini di Sparanise.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Santa Maria Capua Vetere – Ladri d’antichità: obbligo di dimora per due tombaroli

Santa Maria Capua Vetere – I “ladri d’arte” rubano il passato e cancellano il futuro. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.
Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.