Ultim'ora

SANT’ANGELO D’ALIFE – Emergenza neve, il comune condannato a risarcire l’ex assessore Pisaturo

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

SANT’ANGELO D’ALIFE – “Titta” Pisaturo ottiene finalmente giustizia. Il giudice condanna il comune. Maggioranza Folco sotto accusa: soldi pubblici buttati al vento. Giunge finalmente a termine l’annosa questione riguardante la vicenda neve del febbraio 2012, quando l’allora amministrazione targata Di Tommaso, venne messa a dura prova a causa dell’ingente nevicata. Una difficile situazione a cui dovette provvedere l’allora responsabile della viabilità, nonché assessore, Giovanni Battista Pisaturo, ingaggiando per somma urgenza le ditte reperibili e provvedendo all’acquisto e allo spargimento di sale, nonché all’acquisto del carburante senza il quale i lavori di sgombero non avrebbero potuti essere effettuati. Proprio su quest’ultimo punto che, nonostante i sei anni trascorsi, è stato necessario l’intervento del Giudice di pace di Piedimonte Matese, che con sentenza ha riconosciuto all’allora assessore Pisaturo quanto a lui dovuto, condannando il comune alla ripartizione delle somme in precedenza anticipate. Nello specifico, il giudice ha condannato l’ente municipale al pagamento in favore di Pisaturo della somma di 1.787,00 euro, oltre interessi a far data dalla sentenza e al pagamento delle competenze di giudizio liquidate in complessivi 1.200,00 euro di cui 130,00 euro per spese oltre accessori come per legge. Insomma, una Caporetto per la maggioranza Folco. Tornando ai fatti del 2012. L’allora amministratore, nelle more della somma urgenza, fu costretta a porre in essere quanto necessario, compreso l’acquisto del carburante, salvo poi rendicontare all’ente al fine di provvedere agli adempimenti burocratici ed infine ai pagamenti. Questi ultimi sospesi, peraltro, per via della caduta repentina di quella amministrazione, sono stati ripresi soltanto nel 2015, dall’attuale amministrazione Folco, ove nel consiglio comunale del 22/12/2015, al verbale N. 34, viene affrontata e risolta la questione legata al riconoscendo di tali pagamenti nei “Debiti fuori bilancio” ad esclusione però della questione carburante. Lecita è la domanda: che tipo di combustibile usarono quegli automezzi? Perché anche quei costi non vennero ricompresi al suddetto istituto e liquidati? Ebbene gli allora “compagni di sventura” sostenevano e hanno continuato a sostenere a gran voce anche nella costituzione dinanzi all’autorità giudiziaria, che mancavano i necessari impegni di spesa. Peccato che tali impegni mancavano per tutti i debiti e che solo dopo quel consiglio comunale vennero poste in essere le determine specifiche con impegno di spesa e liquidazione. Peccato anche che, sempre in quel famoso consiglio comunale, l’allora ma anche attuale vice-sindaco, Michele Caporaso, ha sostenuto la stessa tesi espressa oggi dall’autorità giudiziaria, affermando ripetutamente che l’ente abbia beneficiato di quelle prestazioni, ritenendo tale discorso valido per tutti i debiti generatisi in occasione dell’emergenza neve. Tranne che per il carburante anticipato dall’allora assessore Pisaturo. Ovviamente anche quel debito a cui aveva già fatto fronte il buon Pisaturo andava liquidato, ma tra chi ha perso l’occasione giusta e chi ha preferito assentarsi è prevalsa la regola di Ponzio Pilato: lavarsene le mani. Intanto, continua a pagare Pantalone. Ovvero, i cittadini. Non sarebbe stato più opportuno riconoscere anche quel debito fuori bilancio e chiudere la partita senza intaccare le tasche dei cittadini? E invece no. Ora il comune si trova costretto a risarcire Pisaturo e a pagare anche la parcella al legale incaricato. In pratica, soldi pubblici inutilmente spesi. Sulla questione, interviene lo stesso Pisaturo: “Questa vicenda mi ha dato modo di conoscere realmente alcuni miei ex compagni amministrativi e ora che tutto è andato per il meglio, mi auguro che nell’immediato futuro altri diffidino da questi soggetti disposti ad usare la cosa pubblica per propri capricci personali”.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Caserta – Ponte e viabilità, ecco gli interventi programmati dalla Provincia

Tempo di lettura stimato: 5 minuti Caserta – Prosegue il programma di messa in sicurezza ed ammodernamento di Ponti e Viadotti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.