Ultim'ora

PIEDIMONTE MATESE – Camorra e appalti, il progetto per la vasca antincendio della comunità montana Matese

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Piedimonte Matese –  Iovine, imputato per camorra,  fa il nome di Fabrizio Pepe, ex presidente della comunità Montana del Matese  nel corso dell’esame  svoltosi oggi al tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Carmine Iovine – 53 anni, imputato insieme ad Enrico Diana, 37enne e nipote del ben più noto esponente dei Casalesi Raffaele Diana detto Rafilotto, e Renato Caterino, 56 anni, per la tentata estorsione all’imprenditore Ubaldo Caprio – avrebbe parlato dei suoi rapporti con i politici, della facilità con cui parlavano e trattavano con le amministrazioni.  Il cugino di ‘O Ninno ha anche riferito di aver rivelato a Caprio di un progetto per la “realizzazione di una vasca per prelevare acqua con gli elicotteri per la Comunità Montana del Matese”.  Progetto di cui aveva anche parlato al “presidente della comunità montana del Matese Fabrizio Pepe”. Successivamente Iovine, secondo la sua versione, avrebbe incontrato Francesco Caprio nei pressi di “San Tammaro dove c’erano gli elicotteri”. Per il progetto antincendio Iovine ha tirato in ballo anche un comandante dell’aeronautica che sarebbe titolare di una società con sede a Malta che è proprietaria di velivoli. Pepe, Massimo Diana ed anche il comandante saranno ascoltati nella prossima udienza all’inizio di marzo.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

PRESENZANO – RILANCIO DEL CENTRO STORICO E DEL CASTELLO

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Si è tenuto lo scorso Venerdì 24 Settembre un importante incontro presso la sala consiliare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.