Ultim'ora

Pignataro Maggiore / Sault – Sulla cima del Ventoux si conclude la IV edizione della Vesuvio-Ventoux

Pignataro Maggiore / Sault (di Libera Penna) – Il gruppo ha tagliato il traguardo posto sulla vetta del Mont Ventuox: la montagna della Provenza tanto cara a Francesco Petrarca che la scalò nel 1336. E’ terminata dopo dieci tappe la quarta edizione della ciclo turistica partita dalle falde del Vesuvio il 5 agosto. Ben 1300 sono stati i Km percorsi. I ciclo amatori hanno superato il Passo della Futa, il Colle della Maddalena, il Col de l’Homme Mort, il Mont Ventoux.
L’ultima tappa è partiti dalla Piazza Europa al centro di Sault. Al via anche alcune decine di ciclisti francesi, che si sono aggiunti ai colleghi caleni.
I corridori sono partiti da quota 765m s.l.m, ed attraverso il versante est, hanno raggiunto la cima del Mont Ventoux a quota 1909m s.l.m.. La lunghezza dell’ascesa è stata di 26 Km, il dislivello di 1220 m, con una pendenza media del 4,9% e la massima del 10%.  Durante i primi Km del percorso i ciclisti hanno pedalato sull’altopiano di Sault, interamente coltivato con la lavanda, che regala a tutta questa zona colori stupendi e un profumo indimenticabile. Nell’ultima parte dell’ascesa la vegetazione diventa praticamente inesistente e si ha la sensazione di salire lungo un paesaggio lunare. Per fortuna oggi non ha fatto molto caldo ed il vento era poco più che una leggera brezza, niente a che vedere con il mistral che soffia qui a volte a più di 160 km/h.  Come ultimo atto della corsa, il gruppo ha visitato la stele che ricorda il ciclista Tommy Simpson, morto durante una tappa del Tour di France del 1967.  Inizia adesso la fase protocollare della Vesuvio- Ventoux, con la premiazione di tutti i protagonisti da parte delle autorità civili e religiose di Sault, ed il bagno di folla presso l’ippodromo cittadino, in occasione della festa della lavanda di Ferragosto.

L’edizione di quest’anno è stata dedicata al ricordo di Pasquale Magliocca detto Giorgio e di Franco Migliozzi, che hanno fatto parte del team della clicloturistica e sono venuti a mancare all’afffetto dei loro cari. Hanno fatto parte della squadra 2017 della Vesuvio Ventoux i ciclisti Giuseppe Manno, Gaetano Nacca, Adriano Senese, Giuseppe Tortorelli, Pasquale Palumbo. I ciclisti sono stati assisti dagli accompagnatori: Antonio Simeone (presidente del Comitato Gemellaggio “Pignataro Maggiore Sault”), Giorgio Vito, Nicola Fiorillo, Giorgio Pettrone, Raffaele Mazzuoccolo, Pietro Ricciardi ( addetto stampa)

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    Caserta / Prata Sannita – Polemica sull’apertura sezione Forza Nuova, i vertici provinciali contro il PD: avete la coscienza sporca

    Stampa ArticoloCaserta / Prata Sannita (comunicato stampa) – “In vista dell’apertura della nostra nuova sede ...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Digita il numero che vedi: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.