Ultim'ora
Alfonso Santagata, presidente Sannio Alifano

PIEDIMONTE MATESE – MANCATO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO IRRIGUO, IL CONSORZIO SANNIO ALIFANO FA CHIAREZZA

PIEDIMONTE MATESE – In merito all’articolo apparso in data 07.08.2017 circa un presunto mancato svolgimento del servizio irriguo del Consorzio del Sannio Alifano nelle piana in destra del Fiume Volturno, in tenimento dei Comuni di Baia e Latina, Dragoni e Alvignano, ritengo opportuno fornire a Lei e a quanti siano interessati corrette informazioni, fermo restando che il Consorzio ha una sede istituzionale dove è presente il personale dedicato al Servizio di Irrigazione, ben disponibile a fornire ai consorziati tutte le notizie e le spiegazioni di cui hanno bisogno. Ebbene, va detto che nella piana in discorso l’impianto irriguo consortile, a carattere collettivo, si estende su una piana di circa 2.300 ettari ed è costituito da una rete di canali a cielo aperto attraverso i quali l’acqua derivata dal Fiume Volturno in corrispondenza della traversa in località Martinelle del Comune di Ailano viene trasportata fino ai punti di consegna di ogni singolo utente/consorziato. Il motivo per cui, durante la stagione irrigua, occorre talvolta interrompere il servizio irriguo (per uno/due giorni) è dovuto alla esigenza di rimuovere dal canale adduttore principale le alghe che prolificano nell’acqua in maniera direttamente proporzionale al soleggiamento e alle alte temperature, che quest’anno h·anno raggiunto per lunghi periodi, come quello attuale, valori da record. Evidentemente, il fenomeno naturale non può essere eliminato d’inverno, quando non ci sono nei canali irrigui consortili né l’acqua né le alghe, ma solo durante il corso della stagione irrigua, quando le alghe assumono proporzioni tali da ostacolare il deflusso dell’acqua nel canale, mettendo a rischio la pratica irrigua nelle zone più lontane dalla fonte di alimentazione, ossia nei Comuni di Dragoni e Alvignano. Quando ricorrono dette circostanze, così come in questi giorni sta avvenendo, il personale di campagna del Consorzio, dopo aver debitamente e personalmente pre avvertito tutti gli agricoltori interessati, provvede all’interruzione temporanea del servizio e alla pulizia del canale in maniera che, dopo breve tempo e senza nessun danno indotto alle colture in campo, l’irrigazione possa riprendere a pieno ritmo e con piena efficacia, con recupero del transitorio fermo dei giorni precedenti. Tale attività del Consorzio, oltre ad essere comprensibilmente utile -prima che necessaria- agli utenti, equamente considerati dall’Amministrazione  consortile, è espressamente prevista dal vigente Regolamento irriguo dell’Ente, pubblicato da anni sul sito web del Consorzio (rif. Articoli 17 e 18). Concludo questa breve nota, di cui confido nella pubblicazione, per scusarmi con i consorziati per i disagi arrecati per i lavori di manutenzione cui il Consorzio, suo malgrado, è costretto, cogliendo l’occasione per far sapere che il nostro Ente, anche per superare le difficoltà in discorso, ha approvato nel mese di marzo 2017 il progetto definitivo dei lavori di ” Conversione della rete irrigua in destra del fiume Volturno Piane di Pietravairano, Baia e Latina, Dragoni e Alvignano ” , cofinanziato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, attraverso la sostituzione dell’esistente rete di canalette in una rete tubata, al fine di consentire il passaggio dall’attuale sistema di irrigazione “superficiale” ad una irrigazione in pressione con distribuzione a domanda.

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    BENEVENTO – Pubblica post diffamatori e ingiuriosi contro la Polizia su Facebook: beneventano denunciato dalla Squadra Volante.

    Stampa ArticoloBenevento – Aveva deciso di sfogarsi pubblicando dei post offensivi e ingiuriosi contro la ...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Digita il numero che vedi: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.