Ultim'ora

VAIRANO PATENORA/TEANO- AL TEATRO ROMANO GUIDE SPECIALI: I RAGAZZI DEL LICEO DA VINCI

VAIRANO PATENORA/TEANO (di Nicolina Moretta) – Sabato 20 e domenica 21 prossimi, dalle ore 10.30 alle ore 17.30, per l’evento Nazionale della Festa dei Musei organizzato dal MIBACT, vi sarà un’apertura straordinaria del Teatro Romano di Teanum Sidicinum. Una importante occasione per gli alunni che faranno da guide ai visitatori per fare esperienze dirette nell’ambito di beni culturali a noi vicini di notevole importanza e che non sempre valorizziamo come meritano. Il Teatro Romano è di opera tardo ellenistica ed è in buono stato di conservazione. Nell’area archeologica vi saranno visite guidate a cura degli allievi della classe III dell’indirizzo classico del Liceo Statale “Leonardo da Vinci” di Vairano Scalo, frazione di Vairano Patenora. L’impegno dei ragazzi del Liceo Da vinci rientra nelle ore di Alternanza Scuola-Lavoro e nell’ambito del progetto: “ Al Museo … dallo scavo archeologico alla valorizzazione”. Gli alunni saranno accompagnati dalla professoressa archeologa Angela Carcaiso, mente il progetto è coordinato dal dott. Antonio Salerno, archeologo e Direttore dei Musei di Teanum Sidicinum e di Alife.

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    GIOIA SANNITICA – Violenza Intrafamiliare: parte il “Progetto Wide” nelle scuole

    Gioia Sannitica – Parte nelle scuole dell’ambito C4, il Progetto WIDE, il cui scopo è …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Digita il numero che vedi: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoroSiamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.