Ultim'ora

Sessa Aurunca/Carano – Continua l’iter per riportare gli alunni delle medie nella frazione dopo il loro trasferimento a Sessa

Sessa Aurunca/Carano (di Giovanna Cestrone) – L’Amministrazione Comunale continua l’iter per riportare gli alunni della Scuola Media di Carano nella loro frazione. Il trasferimento degli stessi presso l’Istituto Comprensivo Caio Lucilio di Sessa, avvenne lo scorso inverno quando il genio civile decise di chiudere la scuola di Carano per problemi di inagibilità. Da allora gli studenti sono stati allocati nelle aule della Caio Lucilio in maniera temporanea, con la promessa di iniziare il nuovo anno scolastico in un’altra struttura di Carano. Ora l’Ente comunale che si sta prodigando per trovare i locali, ha inviato prima una richiesta alla Regione riguardo alla disponibilità di beni sequestrati alla camorra, ma, ricevendo risposta negativa, sta focalizzando l’attenzione su altre strutture. L’impegno è stato confermato anche dal Sindaco di Sessa Aurunca, Silvio Sasso, che, in una nota, dichiara: “Tanto per rassicurare chi ritiene di esercitarsi all’allarmismo o alla false notizie è il caso di precisare che la procedura per la NUOVA SCUOLA MEDIA DI CARANO è regolarmente in corso e che non si è mai fermata. Con l’avvio dell’anno scolastico a settembre, gli alunni di quel territorio torneranno dunque a fare lezione a Carano in una struttura a norma. È solo il caso di ricordare che, alla chiusura qualche mese fa per mancanza di requisiti della scuola storica, in pochi giorni l’Amministrazione – d’intesa con i genitori – ha assicurato una soluzione immediata e rispettosa della legge”.

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    AILANO – Auto vigilantes travolta dalla piena del Volturno

    Stampa ArticoloAILANO – La vettura di una pattuglia di vigilantes – pare appartenenti alla cooperativa ...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Digita il numero che vedi: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.