Ultim'ora

SESSA AURUNCA / PIEDIMONTE MATESE – Sanità e Camorra, processo Croce Nera: Ferraiuolo chiede la scarcerazione

Piedimonte Matese – Durante l’udienza di oggi i legali di Domenico Ferraiuolo hanno chiesto la scarcerazione del proprio assistito. L’imprenditore, ex segretario cittadino del Partito Democratico, è in carcera dal giorno dell’arresto. Anche altri imputati hanno chiesto la scarcerazione. Intanto il processo di primo grado si avvia verso la sentenza che potrebbe giungere entro il prossimo mese di giugno. L’Asl di Caserta e l’azienda ospedaliera San Sebastiano di Caserta si sono costitute parte civile nel processo che vede coinvolti:
BOTTINO Francesco Alfonso classe 1942, ex Direttore Generale AORN S Anna e S.Sebastiano;
CANGIANO Vincenzo classe 1982, imprenditore, socio ODEIA SrL;
CESARINI Orlando classe 1946 imprenditore, socio ODEIA SrL;
CIOFFI Salvatore classe 1948, imprenditore individuale;
D’AMICO Remo classe 1957, nullafacente;
D’ANTONIO Gabriele classe 1968, amministratore unico ODEIA SrL;
DELLA MURA Antonio classe 1958  imprenditore individuale;
DONCIGLIO Raffaele classe 1967, imprenditore, socio R.D. COSTRUZIONI;
FERRAIUOLO Domenico classe 1975, imprenditore, socio ODEIA SrL;
FESTA Bartolomeo classe 1949, Direttore UOC Ingegneria Ospedaliera AORN S.Anna e S.Sebastiano;
FRANCHINI Roberto classe 1960, consulente IVS ITALIA SpA;
FRESE Nicola classe 1948, dipendente AORN S.Anna e S.Sebastiano
GASPARIN Giuseppe classe 1950, ex Direttore Amministrativo ASL CE;
IANNONE Luigi crassei977, imprenditore individuale;
MADDALONI Antonio classe 1977, dipendente AORN S.Anna e S.Sebastiano
MAGLIULO Antonio classe 1953, consigliere provinciale Caserta – gruppo PDL-Forza Italia;
MARTINO Paolo classe 1968, dipendente AORN S.Anna e S.Sebastiano
PALOMBI Mario classe 1963 , imprenditore individuale;
POLVERINO Angelo classe 1957 , ex consigliere regionale gruppo PDL-Forza Italia;
PORPORA Giuseppe classe 1969 , imprenditore, socio KOME’ SrL;
RANFONE Rocco classe 1970 , dipendente IVS ITALIA SpA;
RAUCCI Giuseppe classe 1956, dipendente AORN S.Anna e S.Sebastiano
SIGNORIELLO Umberto classe 1969, dipendente AORN S.Anna e S.Sebastiano
ZAGARIA Elvira classe 1965, casalinga.
Giancinto Basilicata, 57 anni, di Caserta;
Gerardo Covi, 48 anni di Casoria;
Alfonso Cutillo, 51 anni di San Nicola la Strada;
Ida De Palma, 50 anni di San Bartolomeo in Galdo (Benevento);
Giuseppe Piccolo, 35 anni, Casapesenna;
Domenico Silvano Ricciuto, 51 anni di Caserta;
Nicola Tufarelli, 49 anni di Pompei.

L’indagine durata più di due anni, è stata supportata da intercettazioni telefoniche ed ambientali audio-video eseguite anche all’interno dell’ dell’Azienda Ospedaliera Anna e S. Sebastiano ” di Caserta, informazioni testimoniali e acquisizioni documentali. Secondo l’impostazione accusatoria, condivisa dal G.I.P., dalle attività investigative sono emerse la piena operatività, all’interno della predetta struttura sanitaria, del clan ZAGARIA (fazione operante nel Comune di Casapesenna del clan dei casalesi) ed una pervasiva e consolidata rete di connivenze e collusioni venutasi a creare – sotto la regia dei boss della camorra casertana – tra appartenenti al mondo della pubblica amministrazione, della politica e dell’imprenditoria attraverso le quali il sistema degli ZAGARIA è riuscito a controllare e gestire, in regime di assoluto monopolio, gli appalti e gli affidamenti diretti di lavori all’interno dell’Ospedale casertano.

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    TEANO – Rifiuti e cittadini indisciplinati, blitz dei vigili urbani: otto multati. Barra dichiara guerra ai trasgressori

    Stampa ArticoloTEANO –  Nei giorni scorsi sono state elevate otto contravvenzioni da parte del locale ...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il numero mancante: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.