Ultim'ora

TEANO – PRIMA CATEGORIA, LA ZUPO ANNIENTA PAOLISI E VOLA AL SECONDO POSTO

Teano (di Emanule La Prova) – Termina con un incredibile goleada il big match della 24° giornata di campionato tra la Zupo Teano ed il Paolisi 2000. Spinta dal tifo del Garibaldi, la squadra di Vastano ha asfaltato gli avversari mettendo a referto 6 reti, in una gara che resterà impressa nella storia del club. La partita era cominciata con ritmi molto bassi, con entrambe le squadre troppo tese e poco propense a sbilanciarsi in avanti. Poi però alla mezz’ora, è Serio a dare il via allo strepitoso pomeriggio rossoverde : il numero 9 sidicino aggancia la sfera al limite dell’area, salta con un elegante dribbling due difensori, e spiazza il portiere ospite. Dopo il gol subito, il Paolisi cerca di attaccare sulle fasce, e sugli sviluppi di un traversone, è solo grazie all’intervento di Cortese se il risultato resta invariato. Al minuto 40,attimi di tensione, quando un dirigente degli ospiti inizia a battibeccare con l’estremo difensore teanese: l’arbitro è costretto ad allontanarlo dal campo , innervosendo gli animi dei beneventani. Spinta dai suoi tifosi, la Zupo torna all’attacco, ed al 45’ , dopo un cross ribattuto, Bianco trova il bersaglio grosso con un favoloso destro al volo da fuori area. Nemmeno il tempo di esultare per il 2-0, che arriva il terzo gol: Cortese rinvia il pallone, la sfera rimbalzando supera la pessima difesa del Paolisi e viene stoppata ancora da Bianco, che insacca facilmente a due passi dal portiere. Si va negli spogliatoi con il risultato già in ghiaccio. Nel secondo tempo, il copione non cambia, ed ad  approfittarne è Puzone che prende in mano le redini del centrocampo. E’ proprio dai piedi del numero 8 che parte l’azione del 4-0: “Rabiot”, soprannome affibbiatogli dai tifosi a causa della somiglianza con il centrocampista francese del PSG, lancia Letterese sulla fascia con un tocco millimetrico: l’esterno rossoverde vede Serio, che stacca al centro dell’area, e di testa sigla la sua doppietta personale. Il bomber va ad esultare sotto la curva, sommerso dai compagni di squadra. Dopo il poker subito, il Paolisi cerca di trovare almeno il gol della bandiera: è Lanni a regalare una piccola gioia ai suoi compagni, con un pazzesco sinistro da fuori area che si stampa direttamente sotto l’incrocio . Teano però, invece di gestire il vantaggio, continua ad attaccare, ed al 35’ ancora Puzone con un lancio in profondità con il contagiri, lancia Serio a tu per tu con il portiere: tutto troppo facile per il centravanti partenopeo che sigla la prima tripletta stagionale. Al 40’, Vastano regala al suo bomber una meritatissima standing ovation, e fa entrare De Biasio , che pochi istanti dopo il suo ingresso in campo va vicinissimo al gol, con un destro ad incrociare. A pochi istanti dal termine, sarà di nuovo Bianco a far esultare il popolo teanese : il numero 10 ruba palla al portiere beneventano, ed a porta vuota realizza anche lui una tripletta. Il 6-1 manda le squadre sotto la doccia: la Zupo scavalca in classifica il Paolisi, e va a prendersi il secondo posto a pari punti con la Polisportiva Volturno. C’è grande entusiasmo all’ombra del Garibaldi: i 16 gol stagionali di Serio, ed i 14 di Bianco, fanno della Zupo una delle squadre più pericolose del girone , offensivamente parlando. La difesa inoltre , sta migliorando gara dopo gara, mentre il centrocampo continua ad essere uno dei più qualitativi del campionato. Nella prossima giornata, i rossoverdi dovranno vedersela con il Montesarchio: gara ostica, su un campo complicato, contro una squadra in piena lotta playoff. Le premesse per assistere ad una bella sfida ci sono tutte: lasciamo, come sempre, al campo il verdetto finale.

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    CALCIO – SERIE A: ECCO IL PAGELLONE DELLA DICIASSETTESIMA GIORNATA

    Stampa ArticoloCALCIO – (di Emanuele La Prova) Comincia con una grande sorpresa dal Meazza il ...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Digita il numero che vedi: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.