Ultim'ora

Tora e Piccilli / Mignano Montelungo – L’ultimo saluto a Marilena: ”Ciao Maestra … Ti vogliamo bene, ti mandiamo un bacio grandissimo!”

Tora e Piccilli / Mignano Montelungo (di Nicolina Moretta) – Una moltitudine di persone al funerale della Maestra Marilena Di Fusco, ma quelli che colpiscono fuori al convento di Tora e Piccilli sono i bambini della quarta classe di Mignano Monte Lungo centro che con un mazzo di fiori in mano aspettano l’arrivo del carro funebre della loro maestra che viene dall’ospedale di Sora. Giunge la maestra Marilena e il primo a scendere dal seguito delle auto è il marito Nando Cozzolino. La folla fatta d’ insegnanti, presidi, provenienti anche da tanti paesi limitrofi, compaesani, ex alunni, persone comuni, cingono i parenti per il rito delle condoglianze; così la Celebrazione eucaristica può iniziare solo dopo quasi un’ ora. Ai lati dell’altare sono seduti i bambini della maestra Marilena. Don Pietro Lepre, parroco di Tora e Piccilli, nell’omelia dice : “ Si coglieva il valore della bellezza, del dono di Dio che era in Marilena. Marilena era bella per tanti aspetti, per tanti motivi. Bella di una certa caratura anche sociale: era Maestra. Alla fine della celebrazione parla la nipote di Marilena che l’aveva scelta come punto di riferimento per la vita. Ed è la volta del saluto dei bambini, le maestre hanno lasciato che si esprimessero attingendo al loro humus creativo: “ E’  vivo nei nostri cuori il ricordo dei giorni trascorsi con te, cara e affettuosa maestra!”. Un’altra alunna:” Cara maestra Marilena a me dispiace tanto che tu sei morta, però tu non ti dimenticare che ti vogliamo bene e noi ti mandiamo un abbraccio grandissimo!”. Una madre degli alunni:” Eccoci qui, cara maestra Marilena, oggi ci hai riuniti tutti intorno a te per salutarti, ma noi mamme dei tuoi alunni vogliamo ringraziarti per aver accudito con amore i nostri figli, insegnando loro non solo le materie didattiche, ma li hai avviati verso il cammino della vita. Il tuo tempo  trascorso con loro purtroppo è stato breve ma intenso, un tempo sufficiente per farti apprezzare e amare. Quando abbiamo dovuto comunicare ai bambini la triste notizia che Gesù era sceso a prenderti, volevano che ti telefonassimo, per salutarti per l’ultima volta. Perciò ora siamo qui, con i nostri e i tuoi bambini, certi che da oggi avranno il loro angelo dai capelli rossi in Paradiso che veglierà su di loro. Grazie infinite. Ciao maestra Marilena”. La preside, Monica Sassi, dell’Istituto Comprensivo Mignano-Marzano, commossa conclude: “ Maestra di vita dallo sguardo critico, il sorriso raggiante e il senso dell’ironia che la distinguevano”. All’uscita della bara dalla chiesa i suoi bambini la salutano ancora una volta, al grido:”Ciao Maestra!”, mentre aprono i pugni chiusi e i palloncini bianchi che stringevano in mano guadagnano il cielo.


© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    Riardo – Municipio, Egidio Mavilio vuole la fascia tricolore. Caiazza è già con lui

    Stampa ArticoloRiardo – L’ex vice sindaco, Egidio Mavilio, starebbe lavorando per guidare una lista e ...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il numero mancante: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.