Ultim'ora

CALVI RISORTA – AMMINISTRATIVE: IL GRUPPO “È N’ATA CALVI” È PRONTO PER LA CAMPAGNA ELETTORALE

CALVI RISORTA – Siamo piccoli ma facciamo ombra lo stesso, con questo slogano il gruppo è n’ata calvi r. si avvia verso lo sprint finale prima dell’inizio della campagna elettorale. La forza del gruppo è il mix di energia e determinazione che gli amici intendono impiegare per la realizzazione di poche ma significative idee, così dichiara il portavoce Pietro Valle. Tecnici, amministrativi, persone comuni che si dedicano quotidianamente al sociale, insomma non solo fantasia ma la concreta possibilità di arrivare ad un obiettivo. Calvi un paese libero dalla logica dell’inciucio e sereno nel compimento delle attività sia amministrative che sociali. Non importa chi siano le persona che ci rappresenteranno politicamente, la nostra forza è un gruppo che lavorerà al loro fianco per portare avanti il programma. Si rinnova l’invito ad altri giovani di unirsi al gruppo, siamo convinti che la partecipazione, ad ogni livello, sia sempre utile alla crescita.Insieme verso un’altra Calvi Risorta, attenzione alla questione ambientale, impegno sociale verso le categorie svantaggiate,  supporto ai giovani nella ricerca di occupazione. Se nascere vuol dire iniziare dal nulla per arrivare ad essere qualcuno, rinascere vuol dire avere una seconda possibilità, vuol dire non commettere più gli stessi errori di valutazione. Ebbene, un gruppo di giovani vuole utilizzare questo motto per affacciarsi sullo scenario della politica locale con maggiore attenzione, lungimiranza per offrire a tutti uno sguardo complessivo. Sì, perché i giovani guardano lontano, hanno prospettive diverse rispetto al vecchio che cerca e vuole tutto e subito. Quindi, oltre a nascere nuovamente, Calvi nasce con un nuovo volto e una nuova sostanza. La Calvi che nasce con noi: E’ un’altra Calvi! Perché questa è quella che desiderano i giovani d’oggi per loro e per i giovani di domani: una città diversa da quella che ci ha consegnato l’ultimo ventennio di politica locale. Quella che ereditiamo è screditata da abbandoni territoriali, gestione scarsa o nulla delle risorse. Un paese segnato dai veleni sia sotterranei che iniettati nei cuori. Dispetti e litigi personali o addirittura familiari per la contesa del potere hanno portato qualsiasi cosa all’immobilismo: lavoro, sviluppo culturale e sociale e conseguentemente alla scomparsa delle risorse umane. I giovani, soprattutto, sono stati costretti ad uscire fuori dalle mura calene per cercare fortuna e diritti, quelli che qui vengono negati anche per il solo gusto di togliersi un sassolino dalla scarpa. Poche parole, molte idee e proposte, questo il motto del nuovo che si contrappone e si sostituisce al vecchio, con una precisazione da fare: non solo teorie, ma soluzioni concrete. Bisogna agire! Basta suggerimenti sgrammaticati, basta con i “faremo” o “abbiamo fatto”! Dopo i fallimenti corre l’obbligo di ripartire… poiché la vita non aspetta, continua! Nel nostro motto l’apostrofo è volutamente sostituito da una farfalla, simbolo di un estro poetico locale che ricorda i sacrifici affettivi che questo paese ha dovuto a malincuore fare e che ogni anno purtroppo si ripetono senza che nessuno se ne interessi minimamente. Crediamo che a questo punto sia giunto il momento  di sentirsi liberi, di liberare le idee, di liberarsi di un peso. Non si può fallire ancora. Il gruppo politico in epigrafe intende mettere in evidenza alcuni punti essenziali per far si che la cittadina di Calvi Risorta possa recuperare tutto ciò che negli anni passati è andato via via scomparendo, cioè dare l’opportunità ai giovani di restare nella terra di origine e far si che il suo sviluppo sia fatto sempre di più nel rispetto dell’ambiente e della popolazione che vi dimora. Elenchiamo di seguito alcuni punti che noi riteniamo essenziali per realizzare quanto sopra citato:  Favorire la formazione di una struttura orizzontale tra le tante associazioni presenti in paese e supportarla al fine di poter creare, sulla base di aree di interesse comune, cooperazioni che possono facilitare l’organizzazione di eventi oppure la gestione della tante strutture esistenti (vedi campi sportivi e parchi). La promozione del territorio passa soprattutto dalla buona pubblicità che istituzioni e associazioni riescono a trasmettere dentro e fuori i confini comunali; Incentivare le attività culturali, mettendo a disposizione degli studenti spazi comuni attrezzati dove poter svolgere attività di gruppo; Collaborazione Ente/scuola per risolvere gli annosi problemi che puntualmente si verificano nelle strutture scolastiche, siano essi di natura gestionale manutentiva o programmatica; Gestione dei parchi e delle aree a verde che insistono sul territorio comunale. Anche se pochi, questi punti risultano essenziali per la crescita e lo sviluppo del territorio. Essi investono la vita quotidiana di tutte le fasce di età, dai bambini fino ai più anziani. Il gruppo ha già sviluppato delle proposte da poter mettere in campo per far fronte alle problematiche elencate, ci dichiariamo aperti a qualsiasi forma di collaborazione da parte di altri gruppi e soprattutto offriamo la nostra ove qualcuno ritenesse ce ne fosse bisogno. Siamo pronti a metterci in gioco ed impegnarci per far diventare questo paese n’ata Calvi Risorta, con la responsabilità di fare e non criticare o suggerire a chi ogni giorno con fatica e sacrificio cerca di dimostrare che non siamo solo una discarica o una terra da conquistare. Chiediamo che ognuno di voi, come ognuno di noi si impegni in questo, quando può come può. Questo paese è dei “Caleni” di nessun altro rendiamolo un posto migliore.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. La pubblicita' sotto forma di banner sponsorizzata.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    Sessa Aurunca – Botta e risposta tra il Sindaco e i Consiglieri del Circolo Vassallo. Sasso: dimostrate la vostra indipendenza in Consiglio

    Sessa Aurunca (di Giovanna Cestrone)  – Continua il dibattito politico tra i rappresentanti istituzionali del ...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il numero mancante: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.