Ultim'ora

FONTEGRECA – Amianto nel centro del paese, insorge la popolazione

fontegreca. E’ polemica nel piccolo comune matesino per le gestione – ritenuta da molti cittadini – incauta e sconsiderata della pubblica amministrazione in merito alla presenza di condutture in amianto della vecchia rete fognaria situata all’interno del centro storico in cattivo stato di manutenzione. Da diversi anni qualche cittadino attento aveva segnalato al Sindaco Antonio Montoro e all’ufficio tecnico competente tale situazione di pericolo, nociva alla salute dei residenti ma gli organi interpellati anziché adoperarsi per effettuare un’opera di bonifica mediante la rimozione del materiale nocivo di proprietà pubblica, come previsto dalla normativa vigente, hanno preferito inviare sul posto i dipendenti comunali per nascondere “il misfatto” apponendo sulla struttura interessata materiale cementizio per occultarlo. Tutto ciò a seguito di un attento sopralluogo effettuato nei giorni scorsi dai funzionari della ASL di Piedimonte Matese e dell’ARPAC. Nel frattempo, però, il sindaco, per ovvie ragioni di equità sociale, ha pensato bene di ordinare, con provvedimento a sua firma, ai proprietari di altri manufatti circostanti la zona interessata, parimenti realizzati con amianto, l’esecuzione di opere di bonifica “al fine di evitare gravi conseguenze dal punto di vista della pubblica incolumità, della salute pubblica e della tutela ambientale” – si legge nelle ordinanze – disponendone l’attuazione d’ufficio in caso di inottemperanza con spese a carico dei privati ed irrogazione di sanzioni pecuniarie. “Ancora una volta si assiste ad una gestione scellerata e irresponsabile della cosa pubblica dove il rispetto delle regole avviene “a convenienza” – sostiene la consigliera Cambio – ed alla scarsa attenzione da parte del primo cittadino nei confronti della salute dei cittadini, compromessa non solo dalla mancanza di un’idonea campagna di informazione collettiva sul fenomeno amianto ma soprattutto da ennesime e reiterate furberie tendenti a generare sperequazione e fermenti sociali per i quali chiederò chiarimenti al Sindaco in sede di pubblica assise”.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    SANNT’ANGELO D’ALIFE – Acquedotto, tra costi elevati e qualità delle acque a rischio: Pini interroga Caporaso

    SANT’ANGELO D’ALIFE – Acquedotto, Unione Civica interroga il sindaco Michele Caporaso sui costi di gestione …

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

    Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.