Ultim'ora

Tecnologia e scommesse: com’è cambiata la schedina

“L’Italia è un paese di 60 milioni di commissari tecnici”. Un mantra che spesso si sente ripetere proprio quando si avvicinano i grandi eventi sportivi che coinvolgono la Nazionale di calcio. Quest’anno, come quasi tutti sanno, si svolgeranno in Francia gli Europei, con gli Azzurri di Conte impegnati in un girone particolarmente complicato insieme a Belgio, Svezia e Irlanda. Al momento delle convocazioni ci sono state diverse polemiche, per alcuni esclusioni di giocatori che avevano fatto bene nel corso della stagione, come il milanista Bonaventura. Certo il commissario tecnico non ha lasciato a casa nomi altisonanti, proprio perché la nostra Nazionale sembra avere davvero gli uomini contati e nessun “campione” come potevano essere i Totti e i Del Piero degli anni Novanta.

del-piero-totti-default

Al netto del malcontento popolare e della diffidenza, tutti gli italiani saranno davanti al televisore per seguire le partite dell’Italia, improvvisandosi allenatori da poltrona ed esultando ad ogni gol della squadra. Un’altra maniera di seguire le partite per gli italiani è sempre stata quella di accompagnare la visione della partita con una scommessa, una maniera di mettersi alla prova e di provare a pronosticare il risultato in anticipo, a volte anche con un pizzico di scaramanzia.

Certo, anche quest’abitudine ha conosciuto un’evoluzione non indifferente, visto che le scommesse sportive sono profondamente cambiate rispetto a una decina d’anni fa, con molteplici possibilità a disposizione degli utenti.

Se infatti una volta occorreva recarsi in ricevitoria e successivamente nei centri scommesse, spesso affollati e qualche volta anche mal frequentati, oggi gli amanti del calcio possono puntare sulle partite che desiderano direttamente da casa propria e in pochi click. Infatti nel nostro Paese, da qualche anno a questa parte, hanno preso piede le scommesse online, che permettono di gestire un conto di gioco su uno degli operatori autorizzati dallo Stato a svolgere il ruolo di bookmaker. Sicuramente un grosso passo avanti, visto che la trafila virtuale per scommettere è sì impegnativa in fase iniziali, ma dopo permette di scommettere davvero in tutta tranquillità e sicurezza.

aams-logo

Infatti online bisogna aprire un conto fornendo le proprie generalità e dimostrando di essere maggiorenni, cosa che purtroppo non sempre accade quando ci si reca di persona a scommettere. Concluse le pratiche amministrative però, si apre un mondo nel quale si può facilmente selezionare l’evento sul quale si vuole puntare, consultare tutte le statistiche necessarie per fare le proprie valutazioni sull’esito finale dell’incontro e infine effettuare la giocata vera e propria, che viene immediatamente registrata. In caso di vittoria poi, il denaro viene automaticamente accreditato sul conto del giocatore, che può facilmente ritirarlo sul proprio conto corrente, il tutto secondo le regole stabilite.

Oltre a un procedimento più sicuro, le scommesse sportive hanno saputo innovarsi anche da un punto di vista di format, con alcuni operatori che hanno saputo aggiungere qualche elemento completamente nuovo. È il caso di BetStars per esempio, che oltre alle normali scommesse permette di effettuare puntate “Spin&Bet”, ovvero al quale viene associato un moltiplicatore casuale che può anche far decuplicare la quota della scommessa. L’utente può decidere quando abilitare questo tipo di puntata, semplicemente investendo il 10% dell’importo scommesso.

principal_2016011412323877ea3c276061a1dfe273fc5a5c0c4e84

In ogni caso la scommessa non è più quella alla quale si face riferimento fino a qualche tempo fa, il classico “1X2” per intenderci: oggi scommettere vuol dire conoscere il calcio a tutto tondo, visto che si può pronosticare anche un evento “collaterale” del match, che magari non determina il risultato finale ma solo un suo aspetto. Verranno segnati più di 2 gol nel corso della partita? Quale squadra segnerà per prima? Entrambe le squadre riusciranno a segnare almeno un gol?

Queste sono solo alcune delle pressoché infinite possibilità che la tecnologia ha messo a disposizione degli utenti, che adesso possono anche dedicarsi alle scommesse live. Questo significa che il livello di interazione è praticamente totale, perché mentre si guarda la partita e si scorge qualche segnale che fa propendere il proprio pronostico verso l’una o l’altra formazione o che induce lo scommettitore a pensare che si verificherà un determinato evento, è possibile puntare per tutti i 90 minuti, mentre una volta le scommesse venivano chiuse prima del fischio d’inizio.

Tifosi-Italia

Quello tra tecnologia e scommesse sportive è stato un matrimonio ben riuscito, permettendo di fare il tifo e allo stesso tempo di mettersi in gioco anche quando si è a casa davanti alla tv.

 

© Paesenews.it Tutti i diritti sono riservati . Riproduzione vietata di ogni contenuto salvo diversa autorizzazione della redazione del nostro portale. Le pubblicita' sotto forma di banner sono sponsorizzate.
Condividi questo articolo:

    Guarda anche

    Come si migliora l’indicizzazione di un sito su Google?

    Stampa ArticoloPosizionare correttamente un sito web sui principali motori di ricerca è un aspetto fondamentale ...

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Protezione anti-spam Scrivi il numero mancante: Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.