header photo

PIEDIMONTE MATESE – Verde pubblico, Vitagliano punta l’indice

PIEDIMONTE MATESE – «Visto che siamo costretti a lavorare “da soli” (non per scelta) per difendere quel poco che rimane dei beni comuni di Piedimonte Matese, concedeteci uno sfogo dovuto al bene che vogliamo alla nostra città tanto bistrattata e mortificata. Al Sindaco diciamo in questo comunicato stampa (poiché rifiuta addirittura di incontrarci): continui così, con tutta la strafottenza di questo mondo. Solo chi è interessato al “potere” più che governare, non rispetta i ruoli democraticamente riconosciuti alla maggioranza e all’opposizione.
Ai cittadini diciamo: continuate a lamentarvi di tutto, dell’acqua, delle strade, dei velok, della tarsu e delle condizioni di degrado e incuria nella quale versa la villa comunale. Passate e guardate altrove, vi fa sentire meglio! Perché interessarvi, metterci la faccia, compromettervi. Da quanti anni non portate i vostri figli o i nipoti in villa comunale? Lo avete dimenticato, sicuramente.
Alle associazioni cittadine diciamo: spendetevi gratis per l’amministrazione in cambio di qualche briciola di notorietà, continuate così. Soprattutto le associazioni ambientaliste che parlano di verde, beni comuni, animali, ambiente. Cancellate dalla vostra agenda la “villa comunale”.
E adesso, con il vostro permesso, elenchiamo i “nostri” punti per la villa comunale se fossimo gli Amministratori di questa città: Ritiro immediato del bando di gara. Non “barattiamo” il bene comune per soldi; Innalzamento della recinzione per evitare spiacevoli intrusioni notturne; Installazione di due cancelli con orario di apertura e chiusura; Manutenzione ordinaria delle aiuole e degli alberi.
Presenza di un semplice chiosco con vendita di bibite e gelati; Trovare le Associazioni, anche non piedimontesi, disponibili  ad “animare” la villa comunale con manifestazioni varie. Ricordiamo agli amministratori (e ai cittadini addormentati) che con la TARES intascheranno anche le nostre quote per il verde pubblico, oltre all’illuminazione, alla polizia municipale, alla manutenzione strade.
Per quanto ci riguarda, nei prossimi giorni organizzeremo una sorta di “puliamo il mondo” dove raccoglieremo rifiuti e foglie, svuoteremo i cestini (il cestino!), tinteggeremo le panchine, puliremo le scritte sui busti delle statue e altro ancora. Stiamo preparando una caccia al tesoro per bambini e tre incontri culturali.
Non ci sono inviti: chi vuole, la villa è aperta a tutti».
Questo il documento sottoscritto da Ranieri Vitagliano che punta l’indice contro l’amministrazione comunal, relativamente alla vicenda del verde pubblico.

link sponsorizzato:
© Paesenews.it Tutti i diritti riservati. Riservato ogni diritto di riproduzione ed utilizzo, anche parziale. Link sponsorizzato:
Condividi questo articolo:

    Nessun Commento »

    Puoi lasciare una risposta utilizzando il modulo in fondo. Il trackback non è attualmente abilitato.


    Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

    Lascia un commento

    Attenzione: Nel rispetto di tutti, i gentili visitatori sono pregati di non inserire commenti offensivi recanti bestemmie, insulti e ingiurie.

    Chi scrive si assume la responsabilità del contenuto ed esonera la Redazione di Paesenews.it da qualsiasi responsabilità diretta o indiretta derivante.

    Qualora i commenti istighino la violenza o risultino offensivi, la redazione si riserva il diritto di non pubblicarli. GRAZIE



    3 + = undici