Ultim'ora

Santa Maria Capua Vetere – Posso essere ciò che voglio, ciclo di eventi per sensibilizzare le famiglie degli under 18 sul tema dell’uguaglianza di genere

Santa Maria Capua Vetere –  In occasione della Giornata Mondiale per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, che sarà celebrata in tutto il mondo il prossimo 20 novembre, il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di S. Maria Capua Vetere presenta il progetto “Posso essere ciò che voglio”, un ciclo di eventi volti a sensibilizzare le famiglie degli under 18 sul tema dell’uguaglianza di genere promuovendo un’educazione di qualità che contribuisca a formare una sensibilità più moderna. Il primo incontro si terrà presso il Centro Educativo “Buona Idea” sito in Caserta alla via Giulia numero 60 e verterà sul tema “I principi fondamentali dei diritti dell’infanzia”.
Il dibattito, moderato dall’avvocato Giovanna Barca, si aprirà con l’illustrazione da parte dell’avvocato Francesca Della Ratta dei principi della Convenzione di New York del 1989 che ha segnato un importante cambiamento: bambini e ragazzi sono divenuti soggetti titolari di diritto. Interverranno poi la psicologa dottoressa Antonella D’Andrea che spiegherà le tecniche di approccio alla tematica di genere e la responsabile del Centro Educativo “ Buona idea”, dottoressa Antonella Roberti. Nel corso del seminario, al quale parteciperanno anche il Presidente del Comitato, avv. Olimpia Rubino e l’avvocato Giuseppe Sparaco, la scrittrice Giovanna Lepore presenterà il suo libro “ La reggia di Caserta in Filastrofe”.  Durante l’incontro si terrà, inoltre, un laboratorio di inglese al quale potranno partecipare tutti i bambini e i ragazzi presenti sul tema “L’albero della legalità”, a cura di Scioglilingua. Ed al termine dei lavori …merenda party!

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Alife – Imprenditore scomparso, Salvatore partito verso Napoli. Forzato l’ingresso del suo negozio

Alife – Un testimone avrebbe visto l’imprenditore scomparso salire sul treno per Napoli. Gli investigatori …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.