Ultim'ora

Santa Maria Capua Vetere – Si intesta decine di auto utilizzate da altri, denunciata una donna

Santa Maria Capua Vetere – Aveva intestate a suo nome decine di auto, che di fatto possedevano altre persone. Questo è quanto scoperto dai carabinieri del nucleo investigativo di Caserta, che oggi hanno sequestrato 46 auto intestate ad una donna di 40 anni, titolare di una concessionaria, risultata essere soltanto una copertura. Secondo quanto emerso dalle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, la donna avrebbe aperto la concessionaria con l’aiuto di suo marito, il quale è stato costretto a chiudere una analoga attività per intestazione fittizia di mezzi. Ecco come operava la donna: effettuava, presso delle agenzie di pratiche auto, il “mini-passaggio” o “mini-voltura” (che non prevedono il pagamento dell’Imposta provinciale di trascrizione) e formalizzava così l’acquisto delle vetture. In seguito le automobili venivano consegnate ai reali proprietari che pagavano alla donna il costo dell’auto: in questo modo non solo risparmiavano i costi del passaggio di proprietà, ma risultavano anche invisibili. La 40enne inoltre non si è mai preoccupata di multe e assicurazioni, poiché risulta nullatenente. La donna è stata denunciata.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Napoli / Caianello  – Rubano i giocattoli donati ai bimbi malati, arriva la solidarietà di Caianello

Napoli / Caianello –  I delinquenti sono riusciti anche a rubare una partita di giocattoli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.