Ultim'ora

Cellole  – Municipio, è allarme “corvo”: tutti a caccia del pennuto

Cellole (di Maria Palma Ceraldi) – E’ aperta la caccia al corvo, quello che “svolazzerebbe” in municipio. Il Corvo (per chi avesse dimenticato) era quella figura misteriosa, che mesi addietro,  vestiva la maschera del paladino della giustizia, confessando malefatte (a suo dire) a carico di alcuni consiglieri dell’attuale maggioranza, attraverso una missiva, inviata a chiunque sarebbe stato utile al suo unico scopo di diffusione. Questo/i cuor di leone, poco temerario, protetto dall’anonimato, che fine ha fatto? Chi è colui che ha accusato , confessando nome e cognomi di alcuni a scapito di altri? Eppure in quella situazioni c’era chi giurava di averne scoperto l’identità,  chi lasciava intendere postando delle iniziali e spiegandone le motivazioni di un così dente avvelenato. C’è chi dichiarò di averlo denunciato agli organi di competenza. Ebbene come è finita? Perché non ci fu mai alcun seguito ai suoi avvertimenti  su possibili lettere successive e rivelatorie? Che il corvo nascondeva il malcontento di qualcuno vicino all’attuale amministrazione era fin troppo chiaro. La metodica del “svelo i tuoi segreti dopo aver litigato era tipica dei rapporti di amicizia caduti in disgrazia. Altra ipotesi, vedeva dietro al corvo due singoli individui e le loro insoddisfazioni comuni. Magari questo lungo silenzio, potrebbe a sua volta, nascondere uno scontro dei due, tanto da far sprofondare nel dimenticatoio, una figura che prometteva fuoco e fiamme per il “bene di Cellole”. Grande è la curiosità sulle reali motivazioni, di supposizioni se ne possono fare tante, ma la verità chi la conosce realmente?

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Liberi – Scardinano la saracinesca del bar con un camion, ladri messi in fuga da un passante

Liberi – Furto sventato in un locale di Liberi. La banda di malviventi aveva deciso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.