Ultim'ora

Cellole – L’Altra Italia, Cerrito a Berlusconi: “l’ho creata io”. E vuole 10milioni da Silvio

Cellole – Alla fantasia (secondo alcuni alla follia) non sembra esserci alcun confine. Sognare, si sà, aiuta a vivere meglio. E il caso dello show man Gaetano Cerrito, ritornato alla carica dopo il convegno svolto qualche settimana fa di cui sta vivendo di rendita mediatica. Probabilmente, scemando l’entusiasmo sulla kermesse, ecco l’ultimo post che arriva fino a Berlusconi. Secondo Cerrito l’ex premier azzurro vorrebbe rilanciare la sua “Forza Italia” con il nome “l’altra Italia”. Si avete  sentito bene, “l’altra Italia”, il nome della sua associazione che ancora non abbiamo capito di cosa si occupa: “ è il marchio di tante mie iniziative da oltre 20 anni”, tuona Cerrito. Ma poi si calma e dice di essere pronto a venderla. Mica gratis: “con 10 milioni di euro, non a Cerrito (scrive rivolgendosi a se stesso), ma da investire nel rilancio turistico di Baia Domizia e Baia Felice”. E poi ci ragiona  e chiarisce che non è un nome nato così, ma deriva proprio dalla sua associazione ed a suggerirlo, sempre e solo secondo Cerrito, è stata la compagna di Berlusconi, Francesca Pascale. Certo, non poteva che essere così e lo spiega il nostro eroe: “ la Pascale  ha collaborato, nel mio Talk Tv “l’altra Italia” al Teatro Ricciardi di Capua”.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Liberi – Scardinano la saracinesca del bar con un camion, ladri messi in fuga da un passante

Liberi – Furto sventato in un locale di Liberi. La banda di malviventi aveva deciso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.