Ultim'ora

Sessa Aurunca / Cellole – Incidente mortale, giovane sessano trattenuto in caserma. E’ indagato per omicidio colposo

Sessa Aurunca / Cellole (di Francesco Vettone) – Una vettura lanciata a forte velocità ha distrutto una piccola utilitaria uccidendo la donna che la guidava.  Perde la vita una giovane madre – Caterina Benevello di 47 anni – che ha avuto, probabilmente, come sua unica colpa quella di trovarsi in quel punto in quell’attimo fatale. Anche se la dinamica del sinistro mortale non è ancora stata accertata del tutto, appare evidente il ruolo determinante della velocità con cui l’altro veicolo ha impattato contro la piccola utilitaria. Per questa ragione un 28enne di Sessa Aurunca, Antonio Passaretta, è indagato con l’accusa di omicidio colposo. Attualmente l’indagato si troverebbe all’interno della caserma dei carabinieri di Sessa Aurunca per le formalità di rito.
Via Fontana Vecchia è stato il teatro di un gravissimo incidente che vede coinvolti due figli della nostra terra, due vetture un utilitaria (Renault Twingo) e un’auto di grossa cilindrata (BMW) si sono scontrate frontalmente, nell’impatto la donna alla guida della Twingo è stata sbalzata fuori dalla vettura per finire la sua corsa sull’asfalto arroventato di una calda giornata autunnale; non è la prima volta che quel tratto di strada chiede dazio di sangue, sul luogo del sinistro si raccoglie l’indignazione degli altri residenti per le alte velocità di percorrenza delle autovetture, sembra che sia stata chiesta l’installazione di dissuasori ma per una questione di competenze tra provincia e comune la richiesta sia rimasta inascoltata. Oggi, ora, vediamo lo sgomento, l’orrore e le lacrime delle famiglie che arrivano sul posto, vite segnate dalla morte o dalla trafile giudiziarie che da un così grave sinistro ne scaturiranno.  Sul posto sono intervenuti oltre alle forze dell’ordine, sia Carabinieri che Polizia e il 118 anche i vigili del fuoco perché dalle due vetture si vedeva uscire del fumo. Sono in corso i rilievi per chiarire ogni dubbio sulla dinamica ma una cosa è certa, l’alta velocità, dal punto del primo impatto alla posizione finale delle macchine vi sono oltre 100 metri di distanza. Ora si attende il Magistrato.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Galluccio – Furti, il paese assediato dai malviventi. Esplosi colpi d’arma da fuoco

Galluccio – Per difendere la propria abitazione qualcuno avrebbe esploso alcuni colpi di arma da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.