Ultim'ora

MIGNANO MONTELUNGO – CASPOLI RICORDA MICHELINA DI CESARE, BRIGANTESSA PER AMORE DEL SUO UOMO E DELLA LIBERTA’ (Il video)

MIGNANO MONTELUNGO (di Giovanna Lepore) –  “… aveva un cuore di donna e della donna, per quel che poteva in quella vita randagia, assecondava qualche vanità. Le piaceva anche farsi fotografare. Portava con sé una foto che la ritraeva seduta su uno sgabello, con indosso l’abito tradizionale della sua terra, il fucile in una mano, il revolver nell’altra e un lungo pugnale alla cintola, ma con un viso che, pur serio, non aveva niente di barbaro o feroce, il viso grazioso e fresco di una ventenne che sembrava stesse recitando la parte della brigantessa al teatro della parrocchia. E ne aveva anche un’altra, scattata nella stessa occasione e con lo stesso abito, in cui se ne stava in piedi con un avambraccio appoggiato alla canna del fucile, l’altra mano su un fianco e il corpo atteggiato a sciantosa”.
Queste le parole di Silvino Gonzato tratte da “Briganti romantici” che ci danno un breve ma significativo ritratto di Michelina Di Cesare, uccisa giovanissima e fatta passare dalla storia (scritta dal vincitore) per brigante. Michelina, invece, fu semplicemente una donna morta per inseguire la sua libertà e quella del suo popolo. (guarda il video)
Ieri, venerdì 30 agosto 2019, si è svolto a Caspoli, piccola frazione di Mignano Montelungo, il convegno itinerante in memoria della brigantessa Michelina Di Cesare e di quanti si ribellarono all’“invasore” dopo l’Unità d’Italia. In uno scenario emozionante, percorrendo a piedi vie e viottoli suggestivi il corteo è partito dal Museo Historicus per raggiungere la prima abitazione quella del brigante Alessandro Pace, poi quella del brigante Giacomo Ciccone, interpretato da Angelo Andreoli ed, infine, quella della brigantessa Michelina Di Cesare interpretata da Maria Cristina Verdone. (guarda il video)
Lungo il percorso, nei momenti programmati di sosta, sono intervenuti i relatori Maurizio Zambardi architetto  storico ricercatore e Fernando Riccardi,  giornalista, storico scrittore , esperto di brigantaggio.
Non è mancata di certo la musica, Ciriaco Panaccio alla zampogna e Matteo Di Mario alla ciaramella hanno suonato brani dell’epoca portando tutti in un’atmosfera magica. Una rappresentanza dell’associazione “Fonte Vecchia Spoltore (Pescara)” ha portato i saluti del sindaco di Spoltore, Luciano di Lorito. Raimondo Rotondi, invece, ha recitato una poesia scritta da lui in memoria di Michelina, una memoria che non può e non deve essere dimenticata. Una donna forte, coraggiosa, ‘anticonformista’ che decise di rischiare la vita per i propri ideali di amore e di libertà sfidando le leggi e la realtà degli anni che stava vivendo. Nata nell’allora Regno delle Due Sicilie morì in modo barbaro e crudele, torturata e seviziata. Pare che quando fu catturata, non si accorsero subito che si trattasse di una donna, tutto fu chiaro solo nel momento in cui venne denudata perché il suo corpo fosse esposto in piazza a Mignano Montelungo. Senza nessuna pietà fu uccisa il 30 agosto 1868 ed esposta in piazza dove il suo cadavere rimase per tre giorni a monito della popolazione locale. (guarda il video)
Un grande contributo per l’organizzazione di questa “commemorazione” è stato dato dall’ospite d’onore Michaela Di Cesare, drammaturga, attrice canadese e ricercatrice storica, che sta  scrivendo  una commedia su Michelina. Hanno partecipato anche i Briganti di Cartore e il sindaco di Mignano Montelungo Antonio Verdone, sempre sensibile agli eventi di promozione del nostro territorio. I costumi sono stati confezionati da Natalia Zarrelli e, in particolare, Mariapaola Andreoli indossava un costume rappresentante la donna di Caspoli del 1640. A fine serata, nel cortile davanti al museo, i presenti hanno potuto degustare piatti tradizionali e poi assistere al lungometraggio Michelina Brigantessa per amore. Tutto l’evento è stato organizzato dall’Associazione Museo Historicus, da tutti i soci ma, in particolar modo, da Maria Cristina Verdone e Angelo Andreoli.

guarda il video

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

PRESENZANO – L’RSA Uiltrasporti risponde in merito alla sosta “dislocata” dei bus CLP

PRESENZANO ( di Alessandro Staffiero) – In merito alla questione della sosta a distanza del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.