Ultim'ora

Napoli / Sessa Aurunca – Le mani della camorra sul caro estinto, l’Antimafia indaga 22 persone. Sequestrata la Verrillo Servizi Funebri

Napoli / Sessa Aurunca – “… emerge ancora una commistione fra la ditta Cppola, le imprese Cesarano  e la Ditta Verrillo con l’utilizzo di personale comune, l’annotazione di polizia giudiziaria del 17 luglio 2019 da cui emerge che personale operante per i Cesarano lavora per la ditta Verrillo su Marano….”. E’ uno dei passaggi che si leggono nei documenti che hanno portato al sequestro dell’impresa Verrillo Servizi Funebri di Sessa Aurunca.
Un sequestro ordinato dalla Direzione Antimafia di Napoli. I magistrati partenopei hanno avviato una indagine che coinvolge, al momento 22 persone e numerose imprese del settore. Partendo dalle denunce di alcune imprese danneggiate e soprattutto facendo leva sulle dichiarazioni di alcuni pentiti, gli investigatori vogliono far chiarezza sulla questione. Tutto ruota intorno all’impresa Cesarano, quella che gestì i funerali del boss dei Casamonica a Roma, fornendo la carrozza con i cavalli per l’ultimo viaggio di Vittorio Casamonica. La Procura Antimafia decide di sequestrare la Verrillo Servizi Funebri proprio per i rapporti stretti e per la commistione fra l’impresa di Sessa Aurunca e quella dei Cesarano.

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Maddaloni – Follia in un locale della città, aggrediti e feriti il proprietario e alcuni clienti

Maddaloni – Follia in un noto locale della città la notte scorsa. Un uomo ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.