Ultim'ora

TORA E PICCILLI – Municipio, è nato il gruppo consiliare “Coerenza e Trasparenza per Tora e Piccilli”

TORA E PICCILLI – Dopo il voto contrario nell’ultimo Consiglio Comunale, il consiglieri Simone Vincenzo e Riccio Federica spiegano ai concittadini la loro nuova collocazione in Consiglio Comunale:
“Come consiglieri Comunali e, prima ancora, come cittadini di Tora e Piccilli, sentiamo l’esigenza di chiarire alla popolazione la nostra posizione. Ci è stato contestato, da alcuni “supporters” del Sindaco, di aver votato contro le proposte di deliberazione nel recente Consiglio Comunale, ma questa decisione non è stata dettata da motivi di rivalsa o di ripicca personale, come si è voluto far credere, ma è stata bensì ben ponderata ed è basata su considerazioni serie e giustificate. Di Fatto siamo stati esclusi, già all’indomani delle votazioni del 26 maggio scorso, da ogni attività e decisione amministrativa, addirittura alla Riccio è stato più volte intimato di dimettersi, in barba alla volontà dei numerosi cittadini che le hanno accordato la preferenza. Insieme abbiamo ottenuto ben 102 voti di preferenza, voti di persone che hanno creduto in noi e che non possiamo tradire, ma rappresentare degnamente. Il nostro intento è sempre stato quello di cercare di fare del nostro meglio e di metterci al servizio della collettività, ma tutto ciò ci è stato negato fin da subito. Il nostro no in Consiglio Comunale è soprattutto un no alla non informazione, non siamo stati messi al corrente di nulla e sinceramente non ce la siamo sentita di approvare nulla a scatola chiusa. Ci si chiedeva di approvare un regolamento su una presunta riqualificazione delle aiuole praticamente a cose già fatte, stessa cosa per quanto riguarda il regolamento di pulizia rurale. Ci si obietta di aver votato contro la rinuncia all’indennità da parte del Sindaco Fatigati, ma vi sembra possibile che un consiglio comunale possa costringere un Sindaco a non rinunciare alla propria indennità? E’ una scelta personale di cui semmai si porta a conoscenza i consiglieri, peccato che la proposta di deliberazione di cui si parla fosse una semplice ratifica di una variazione di bilancio già adottata in “giunta” in cui si fa riferimento, tra l’altro, ad una rinuncia di indennità del Sindaco di pochi mesi (fino a Settembre) e non per tutto il mandato. Questa situazione che si è venuta e creare, di certo non voluta da noi, ci ha fatto considerare la nostra posizione in seno al Consiglio, dal momento che siamo stati emarginati dalla maggioranza nella quale siamo stati eletti dal popolo, nostro malgrado, siamo praticamente costretti a scegliere di costituire un nuovo gruppo consiliare, è una scelta obbligata e dovuta, innanzitutto per il rispetto nei confronti di chi ci ha votati ed in secondo luogo per il rispetto verso le nostre persone. Assicuriamo che l’impegno sarà costante e vigile e che siamo a disposizione della cittadinanza per eventuali richieste e chiarimenti. Il nostro motto sarà “Coerenza e Trasparenza per Tora e Piccilli.”

©Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Maddaloni – Follia in un locale della città, aggrediti e feriti il proprietario e alcuni clienti

Maddaloni – Follia in un noto locale della città la notte scorsa. Un uomo ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.