Ultim'ora
dav

TEANO – Diocesi, 50 anni di sacerdozio per padre Antonio. Il saluto di padre Alberto

TEANO (di Nicolina Moretta) – Ieri sera in Cattedrale a Teano, messa solenne per il 50esimo anno di sacerdozio di padre Antonio Di Masi, padre redentorista della Congregazione del Santissimo Redentore, ispirata a Sant’Alfonso Maria de’ Liguori; vicario episcopale per la cultura, direttore della scuola di teologia San Paride della Diocesi di Teano – Calvi e docente di Sacra Scrittura presso l’Università Pontificia, facoltà di Teologia, dell’Università di Napoli. “Ringraziamo il Signore del dono del sacerdozio di padre Antonio.” Così ha iniziato a dire il Vescovo Giacomo Cirulli, prima della Celebrazione Solenne per il 50tesimo anno di sacerdozio di padre Antonio. Nell’omelia il Vescovo si è ispirato al Vangelo di Giovanni:”Le Parole di Dio crescono con chi le legge. Abbiamo ascoltato un brano famosissimo. La Parola di Dio ogni volta che l’ascoltiamo, cresce la sua comprensione. E’ opera, chiaramente, dello Spirito Santo. La Parola ci arricchisce nello spirito. Il tema è quello della ricerca:’Chi cerchi?’ E’ importante partire da questo per trovare la propria dimensione. Noi siamo sempre più in continua ricerca: domande, attese. La ricerca trova un punto di arrivo: Gesù Cristo. E’ Gesù che si fa trovare. Questo è l’incontro. Noi la ricerca di Gesù l’abbiamo iniziata e sta continuando. Gesù con la sua Parola sta in mezzo a noi, non ci sono altri modi: nella Parola che ascoltiamo e nei sacramenti che celebriamo.” E ha continuato:”Per noi ministri c’è una strada certa e sicura sulla quale dobbiamo camminare per farci trovare da Gesù. Quanto ha fatto padre Antonio nella sua vita da religioso e di annunciatore della Parola. Si è incontrato con i problemi, con la malattia, il dolore, la morte e l’amore, dono che ha ricevuto da Dio.” E ha concluso:”Auguri a padre Antonio e ringraziamo Dio per il suo ministero, la sua vita religiosa.” Precisando:”Continua il rapporto di grande affetto con i redentoristi e ringrazio Antonio e tutta la famiglia per questo dono che continuate a farci nella Diocesi.” A fine rito ha preso la parola padre Alberto Ceneri che dopo otto anni di permanenza nella Diocesi di Tano – Calvi  parte per Palermo. Toccante è stato il suo saluto:”Grazie di questi anni trascorsi assieme e un grazie particolare a padre Antonio, perché mi ha dato l’impronta di sacerdote, curando il benessere delle anime e dei corpi. L’importante è curare le anime, io porterò questo con me, me ne vado ricco di questo insegnamento.”

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Mondragone – Anziano 90enne assassinato a coltellate, fermato il presunto killer: ha 80 anni

Mondragone (di Maria Palma Ceraldi) – E’ stato fermato un uomo nell’ambito delle indagini per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.