Ultim'ora

Grazzanise – Inquinamento, sversamenti illegali nel canale Agnena: il Comune si costituisce parte civile

Grazzanise (di Silvia De Ninno) –  Al termine di articolate ed ampie indagini circa i copiosi sversamenti abusivi nel canale Agnena, che attraversa il territorio comunale di Grazzanise, sono stati individuati come autori degli sversamenti illeciti il titolare e alcuni dIpendenti di una distilleria, sita nel comune di Pastorano. Gli imputati, tramite una condotta interrata, bypassando l’impianto di depurazione presente, scaricavano abusivamente liquami di colore marrone-rossastro nel canale Cantarone, affluente dell’Agnena. I liquami proverrebbero dalla colonna di distillazione dell’impianto, destinata a contenere i residui della cosidetta “Borlanda” e quindi con un elevato carico organico, con un notevole impatto odorigeno, nonché causa di compromissione e deterioramento dell’acqua del canale Agnena. Le attività investigative sono state avviate anche a seguito di una denuncia esposto del sindaco Vito Gravante (la cui amministrazione è prematuramente giunta al termine), del 28 luglio 2015. Il comune di Grazzanise, per la tutela dei cittadini e dell’ambiente, si è costituito Parte Civile, con l’avvocato Alessandra Cerreto, nonostante le contestazioni della difesa degli imputati, finalizzate alla non ammissione della costituenda parte civile. Nel suo intervento, presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, l’avvocato Cerreto, ha qualificato il comune come vero ente esponenziale degli interessi collettivi  e come soggetto direttamente leso, sotto il profilo patrimoniale, dalla condotta posta in essere dagli imputati. L’avvocato Cerreto ha affermato inoltre, che il comune può legittimamente vantare il diritto al risarcimento del danno ambientale,  provocato dalla inosservanza delle disposizioni in tema di gestione di rifiuti. Ha poi evidenziato come simili condotte, oltre a compromettere in maniera drastica l’ambiente, sono un’offesa alla personalità umana, nella dimensione individuale e sociale. Ha, altresì menzionato, le ripercussioni sull’immagine  del territorio, da sempre vocato alle attività agricole ed alimentari, con tutte le sue eccellenze locali, i prodotti enogastronomici e le imprese agricole.  La Dott.ssa Benedetta De Risi, Giudice Penale del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha accolto e condiviso le argomentazioni, egregiamente esposte dall’avvocato caiatino, ammettendo così, la costituzione di Parte Civile del Comune di Grazzanise.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

Vitulazio – Senza licenze e gestione illecita di rifiuti: azienda sequestrata

Vitulazio – I carabinieri della stazione di Vitulazio, guidati dal maresciallo Iannarella, unitamente ai militari …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.